menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
©Foto Facebook Event Horizon Telescope

©Foto Facebook Event Horizon Telescope

Campi magnetici ai margini del buco nero: ecco la prima immagine

Le immagini polarizzate recentemente pubblicate sono la chiave per capire come il campo magnetico consente al buco nero di 'mangiare' la materia e lanciare potenti getti", afferma Andrew Chael, membro della collaborazione EHT , Hubble Fellow della NASA presso il Princeton Center for Theoretical Science and the Princeton Gravity Initiative negli Stati Uniti

Udite, udite, appassionati di spazio e astronomia: nell'aprile del 2019 è stata mostrata la prima foto di un buco nero, uno dei momenti più importanti di quell'anno nell'ambito delle scoperte scientifiche perché "ha permesso di rendere visibile l'oscurità". Ma ora ne arriva un'altra strepitosa e recentissima immagine collegata a questo particolare fenomeno: essa ritrae il campo magnetico del buco nero in questione. L'immagine, sicuramente suggestiva, è stata ottenuta dalla stessa collaborazione di Event Horizon Telescope (Eht) che nel 2019 fotografò il fenomeno. Come leggiamo su Sky Tg24, lo studio ha avuto anche un'importante partecipazione italiana: tra gli altri infatti, hanno contribuito l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l'Istituto Nazionale di Astrofisica.

Dunque, il protagonista è anche questa volta il buco nero della galassia M87, distante 55 milioni di anni luce. Lo studio è stato pubblicato su Astrophysical Journal Letters. L'immagine del campo magnetico, sul bordo del buco nero, aiuta a capire come i getti di particelle riescano a estendersi oltre la galassia.

(Fonte Sky Tg24)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento