Domenica, 14 Luglio 2024
social

Asparagi selvatici e caciocavallo podolico: due ingredienti locali, ideali per cucinare un gustoso rotolo di frittata

Ideale per uno spuntino al mare o per un pic nic in foresta: la ricetta

Oggi vi suggeriamo una ricetta al sapore di Puglia con ingredienti locali e di stagione come suggerisce Biodiverso: l'abbinamento degli asparagi selvatici e del caciocavallo podolico in un piatto dal sapore unico e deciso. Seguite la ricetta 

  • 6 uova
  • Caciocavallo podolico semi stagionato grattuggiato 100gr
  • Asparagi selvatici 200gr (già mondati e lavati)
  • Pancetta tesa 150gr
  • 1/2 cipolla bianca
  • Sale, pepe Q.b.
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Pulire la cipolla, tagliarla a julienne. Rosolare per 5 minuti in una padella anti-aderente la cipolla con olio evo e pancetta tesa. Tenere da parte. Gli asaparagi vanno posti in una ciotola di vetro conditi con olio evo, sale e pepe, e coperti con abbondanti strati di pellicola per alimenti vanno cotti in fornom a microonde per 5 minuti alla massima potenza( questa cottura ci permette di ottenere degli asparagi cotti ma croccanti, ed inoltre ci permette di preservare tutte le sostanze nutritive presenti all'interno dell'Asparago). Dopo la cottura unire gli asparagi alla pancetta tesa precedentemente rosolata. In una ciotola di vetro unire e mescolare le uova, il caciocavallo semistagionato gratuggiato, il sale ed il pepe. Cottura: In una padella antiaderente su fiamma moderata versare 1/4 del composto di uova e formaggio e lasciare cuocere sino a che non risulti semi- cotto, a queso punto aggiungere 1/4 della farcia composta da asparagi e pancetta e con l'aiuto di una spatola da cucina spostare la frittatina sul bordo della padella ed iniziare ad arrotolare. Sempre mantenendo la frittata all'interno della padella, aggiungere ancora 1/4 di composto di uova e formaggio che si unirà al precedente attraverso il fenomeno della denaturazione proteica per mezzo del calore…procedere come prima aggiungedo la farcia agli asparagi e continuando ad arrotolare. Fare questa operazione sino a che non termina il composto di uova e formaggio. Tagliare a fette spesse 2 cm. Servire ben calda accompagnata da misticanza o valerianella condita con sale, olio evo e succo di limone.

(Fonte Biodiversitàpuglia.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asparagi selvatici e caciocavallo podolico: due ingredienti locali, ideali per cucinare un gustoso rotolo di frittata
BariToday è in caricamento