← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

San Paolo: Via Basilicata, divieto di affacciarsi ai balconi causa lavori di ripristino mai fatti

Via Basilicata · San Paolo

Vorrei tanto scrivere una lettera come se la scrivessi a Babbo Natale, ma aihmè, siamo nel 2019 e questa lettera è indirizzata alla famosissima ARCA Puglia, ma sinceramente la mando anche al Sindaco di Bari, Antonio Decaro, All'assessore Emergenza abitativa, Edilizia Residenziale Pubblica Vito Lacoppola.

Siamo in Via Basilicata al San Paolo, i vigili chiamati per tante perizie sono venuti già un sacco di volte, e hanno stilato verbali su verbali sulla situazione pericolosa in cui si vive in queste case. Non è possibile non poter manco uscire fuori al balcone perchè vietato dal verbale dei vigili per pericolo di cadere giù. Non è possibile non scendere nelle cantinole perchè esiste un altissimo tasso di umidità. Non è possibile vedere sbriciolarsi giorno dopo giorno i perimetrali del terrazzo con rischio per chi ci cammina per strada. Ma quando mai si è vista una situazione del genere nel terzo millennio? non sembrano persone che vivono ma sembrano persone in stato di guerra, con case frantumate. Ma niente, dall'ARCA totale silenzio. Quando qualcuno darà risposte a questi cittadini? Quando ritornerà la dignità di sopravvivere in queste case? Ma è possibile che nessuno risponde a queste domande con fatti reali? Lo dico da sempre: Se non ce la fate a mantenere questo patrimonio del comune di Bari, dimettetevi, vendetele queste case, ma non lasciatele distruggere in questo modo. Giuseppe Giaquinto amministratore della Voce del San Paolo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento