social

'Vacantino' o 'scapolo': come si dice a Bari?

Un uomo e una donna liberi da vincolo matrimoniale: curiosità e origine della parola barese 'vacantino'

©Freepik

Un mix di suoni, sillabe e dittonghi che rimandano a terre lontane, il nostro dialetto affascina e allo stesso tempo confonde. Vivace e complesso è un magico melting pot di parole che racchiude influenze arabe, spagnole, francesi, latine e greche. In pochi lo sanno parlare veramente bene ma ci sono delle parole che restano incastonate nella storia e nel tempo divenute ormai parte integrante del nostro quotidiano.

Tutti (o quasi) hanno oppure hanno avuto uno zio, un fratello che non è riuscito (oppure ha deciso) a sposarsi o vivere insieme a qualcuno: questa condizione si esprime con il termine 'vacantino' e 'signorina grande' nel caso in cui si parli al femminile.

Ma da dove deriva questo termine?

''Vacantino'' indica quindi lo scapolo, il single come lo chiameremmo oggi. Tutto parte dall'aggettivo 'vacante' che sia in italiano che in dialetto significa ‘vuoto’ da cui deriva anche il termine 'vacanza'.

Vac?re, in latino significa non soltanto ‘essere vuoto o libero’, ma indica anche l'essere senza marito, nubile, ed è quindi riferito alla donna.

Vacante è quindi il participio presente di vacare.

Ma la voce dialettale vacantino? Tutto deriva dal latino che nel tempo ha subito molte variazioni e contaminazioni per cui la parola si è poi trasformata in vacantivo e vacantivus per indicare anche terre libere e incolte, mentre in alcune zone della Sardegna, questo termine usato come 'bacantivu, vacantivu' indicava una donna sterile.

Ma invece la parola scapolo? L'etimo risale al verbo latino capio, is, cepi, captum, ere=prendere. Fa riferimento al càppio, preceduto da una 's' con valore privativo s-cappio. E quindi letteralmente scapolo significa sfuggito al càppio...essere libero dal càppio matrimoniale.

Sarà forse questa, vecchia saggezza popolare?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Vacantino' o 'scapolo': come si dice a Bari?

BariToday è in caricamento