Mercoledì, 28 Luglio 2021
social

"Sportale", a Bari nasce il nuovo network dedicato agli sportivi pugliesi

“Sportale non intende sostituirsi a nessuna realtà del mondo sportivo, pubblica o privata che sia, ma, grazie alla conoscenza del territorio, vuole essere un’antenna, un ponte, un punto di riferimento a sostegno delle discipline sportive", afferma il project manager Valerio Lonoce

E’ stato presentato questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, “Sportale - Lo sport ci chiama”, un progetto innovativo di promozione dello sport patrocinato da enti e federazioni sportive e dalla Città metropolitana di Bari.

Alla presentazione hanno partecipato l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, il presidente della Commissione consiliare Sport Giuseppe Cascella, il fondatore e ideatore di Sportale Beppe Merola, il project manager Valerio Lonoce, e Pierfrancesco Romanelli, dirigente sportivo ed ex componente della giunta del Coni Puglia.

Il team di Sportale è composto da esperti del settore sportivo, di strategie di marketing e di valorizzazione del territorio che hanno voluto mettere in campo le loro professionalità per dar forma al network sportivo pugliese, una sorta di ponte tra il territorio e le realtà sportive.

Il progetto agisce su leve fondamentali come l’innovazione tecnologica e organizzativa, la capacità di adattamento alle trasformazioni del mercato, la valorizzazione e promozione del patrimonio sportivo territoriale e culturale, l’adeguamento delle competenze e la creazione delle condizioni favorevoli per le attività imprenditoriali.

L’iniziativa è nata dalla capacità di analisi delle esigenze di chi opera nel settore sportivo, di chi pratica sport e del ruolo fondamentale che enti di promozione, istituzioni e amministrazioni hanno nel processo di sviluppo strategico dell’intero movimento.

“L’amministrazione - ha detto Pietro Petruzzelli - è orgogliosa di presentare oggi questo innovativo progetto che, nato dall’iniziativa privata, è pienamente condivisibile. E’ da condividerne infatti la strategia, perché pubblico e privato ormai da anni remano nella stessa direzione, con l’obiettivo di elevare il tasso di sportivizzazione dei cittadini baresi, elevandone la qualità della vita e, magari, riducendo l’uso dei farmaci. Il nostro auspicio è quindi che il sito Sportale cresca, non solo nell’area metropolitana ma si spinga oltre i confini. Noi, da parte nostra, in questi anni ci siamo impegnati a creare diverse infrastrutture idonee alle attività sportive, e intendiamo proseguire in questa direzione”.

“La ripresa delle attività sportive - ha dichiarato Giuseppe Cascella - sia amatoriali che agonistiche, sono un importante strumento di valorizzazione del territorio e, allo stesso tempo, di educazione sociale. Lo sport da sempre rappresenta un punto di riferimento per i giovani in età scolare. Una dimostrazione di tutto questo è l’ampia ed entusiastica partecipazione dei giovanissimi riscontrata nel corso delle gare del trofeo Costa Ripagnola, una serie di competizioni per atleti Juniores svoltosi di recente in diversi luoghi del Barese. Lo sport è fondamentale anche per gli amatori, in quanto si rivela un’ottima terapia per il miglioramento della qualità della vita degli over 65, ritardando l’insorgenza delle principali patologie legate all’età. E infine, l’attività sportiva è sicuramente un’efficace forma di promozione di un territorio, grazie alla sua capacità di esaltarne le peculiarità geografiche e turistico-sociali. Per questo motivo, è importante che le istituzioni locali, attraverso iniziative come questa, adottino, sostenute dagli enti di promozione, specifiche politiche per la promozione dello sport”.

“L’idea di fondare un portale per gli sportivi - ha spiegato Beppe Merola - risale al 1993, e oggi è ufficialmente realtà grazie all’aiuto di tutti coloro che hanno creduto nel progetto. Il nostro obiettivo adesso è condividerlo con il territorio, con le amministrazioni e con le società sportive che ascoltiamo e seguiamo da tanti anni. La nostra squadra sarà allargata a tutti quelli che vorranno portare passione ed entusiasmo nel progetto”.

Valerio Lonoce ha illustrato il progetto nei dettagli, sottolineando che “Sportale non intende sostituirsi a nessuna realtà del mondo sportivo, pubblica o privata che sia, ma, grazie alla conoscenza del territorio, vuole essere un’antenna, un ponte, un punto di riferimento a sostegno delle discipline sportive nel loro processo migliorativo ed evolutivo, uno strumento capace di intercettare al meglio le esigenze degli attori che operano quotidianamente nel mondo dello sport comunicando tecnicamente con loro, comprese aziende locali e sponsor, offrendo ad esempio alle società sportive una serie di servizi di marketing. In pratica, chiunque visiterà il sito troverà informazioni utili sulle società sportive che hanno aderito all’iniziativa, potrà verificare i luoghi nei quali una certa disciplina sportiva viene praticata. Inoltre, forniremo ‘pillole’ informative su operatori che posseggono specializzazioni particolari. In prospettiva, infine, non trascureremo il mondo della scuola e il suo profondo legame con lo sport: sottoporremo infatti alle istituzioni didattiche dei progetti adatti a chi, tra i ragazzi, ha l’intenzione di dedicare la propria vita allo sport”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sportale", a Bari nasce il nuovo network dedicato agli sportivi pugliesi

BariToday è in caricamento