Vin brulè: la tipica bevanda natalizia al profumo di spezie

Qual è la bevanda tipicamente natalizia? E' il vin brulè: pochi ingredienti e tanto sapore a spasso tra i mercatini natalizi

A Natale si passeggia per mercatini e tra le numerose bancarelle non manca l'occasione di degustare i tipici prodotti natalizi accompagnati da bevande calde. Oggi vi parliamo di una bevanda tipica del Nord Europa e Nord America ma che oggi spopola tra le vie dei mercatini di tutto il mondo richiamando il Natale e i suoi colori e sapori: il vin brulè, una bevanda calda e gustosa ricca di spezie e vino molto utile per affrontare al meglio le giornate più fredde. Il suo profumo inconfondibile e speziato accompagna le serate d'inverno durante le passeggiate all'aperto mentre si va a caccia di regali nei mercatini di Natale ma diventa anche un efficace rimedio contro i malanni di stagione.


Ecco la ricetta per preparare un ottimo vin brulè

Ingredienti per 4 persone

  •  1 litro di vino rosso
  •  150 g di zucchero
  •  1 arancia
  •  1 limone
  •  2 stecche di cannella
  •  1 mela piccola
  •  1 anice stellato
  •  8 chiodi di garofano
  •  ½ noce moscata grattugiata

Preparazione:

  1. Pulite bene l’arancia e il limone: la loro scorza va tagliata facendo attenzione ad escludere la parte bianca, che altrimenti renderebbe più amaro il composto 
  2. Lavate la mela e tagliatela a rondelle sottili
  3. Versate in una pentola lo zucchero e aggiungete le stecche di cannella, i chiodi di garofano, la mela e le scorze di arancia e limone tagliate in precedenza, la mezza noce moscata grattugiata, e infine versate il vino
  4. Portate a ebollizione per 5 minuti, finché quindi lo zucchero non si sarà sciolto
  5. Lasciate riposare il composto per un paio di minuti
  6. Potete quindi servire il vin brulè caldo e, per gustare al meglio l’atmosfera natalizia che questa bevanda emana, puoi accompagnarlo con dei biscotti allo zenzero.
     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

Torna su
BariToday è in caricamento