animali-domestici

Ansia da separazione dei pet: come gestirla e affrontarla al meglio

Molti animali domestici soffrono di ansia da separazione. Ecco quali sono i sintomi e quali i consigli per curarla

Talvolta, la separazione dal padrone genera ansia negli animali domestici; soprattutto nel caso in cui la lontananza debba protarsi per lunghe ore. Il ritorno in ufficio dopo le vacanze, ad esempio, può essere particolarmente “traumatico”: se lo è per noi figuriamoci per i nostri amici a quattro zampe. Per non parlare del cambiamento che i nostri pet devono affrontare dopo i lunghissimi mesi trascorsi insieme a causa dell'emergenza sanitaria, fase in cui abbiamo condiviso tempo e spazi. Insomma, affrontare il distacco non è un gioco da ragazzi!

Possiamo individuare lo stato d'ansia se il nostro animale domestico inizia a manfifestare dei comportamenti insoliti come:

  • Distruzione casuale di oggetti 
  • Abbaio o miagolio incessantemente e immotivato
  • Utilizzo degli spazi domestici per i propri bisgoni

Quando si presentano queste situazioni, non vuol dire che gli animali sono diventati improvvisamente dispettosi: semplicemente non amano rimanere da soli ma vogliono trascorrere il tempo con la persona che si prende cura di loro.

Organizzare la casa nel modo giusto e prenderci cura dei pet a distanza può essere un primo passo, ma non basta. Per scoprire come intervenire, gestire e ridurre l'ansia da separazione nel cane, clicca qui.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Pet a Bari: tutti i cani che aspettano di essere adottati

  • Falsi miti sull'adozione dei gatti, quali sono e come accogliere in casa un gatto a Bari

  • Come comportarsi quando il cane tira al guinzaglio

  • Adottare cani a Bari: i pet che cercano casa

  • Foodstock Challenge 2020: l'iniziativa charity firmata Arcaplanet e i punti vendita a Bari

Torna su
BariToday è in caricamento