Earth Day Italia

Week end tra natura sport e legalità

Sarà 21 dicembre il convegno organizzato dicembre dalla Federazione Italiana Judo lotta Karate arti marziali (Fijlkam) e il WWF Italia

@Tango7174

Come il rapporto con la Natura e l’attività sportiva possono contribuire alla crescita dei minori, al loro benessere, al rispetto per l’altro così come al rispetto per la natura stessa? Questa è la domanda da cui parte il convegno organizzato a Bari sabato 21 dicembre dalla Federazione Italiana Judo lotta Karate arti marziali (Fijlkam) e il WWF Italia.
L’evento si inserisce in una serie di attività organizzate da Fijlkam e WWF che “condividono l’importanza della promozione dello sport nel rispetto della natura e dell’ambiente, l’educazione nel rispetto dell’altro e della natura, l’educazione a una corretta alimentazione” come recita il protocollo di collaborazione firmato in questi giorni.

Parteciperanno lo scrittore Gianrico Carofiglio, Elio Sannicandro, presidente del CONI Puglia e assessore allo sport del Comune di Bari, Sergio Donati e Roberto D'Alessandro, rispettivamente vicepresidente e consigliere nazionali Fijlkam, Pierluigi Aschieri, direttore tecnico della Nazionale italiana Fijlkam di karate, Catia Di Cagno, vice presidente nazionale Unione Nazionale Camere Minorili,  Silvana Calaprice, presidente regionale UNICEF Puglia, Maria Antonietta Quadrelli, responsabile Transforming Culture WWF Italia, Antonella Locane, consigliere nazionale FIDAS, Daniele Simmi, allenatore della Nazionale Italiana Fijlkam giovanile di karate.

“Da oltre 40 anni il WWF lavora per aiutare le persone di ogni età a capire meglio il mondo in cui vivono, cogliendo la complessità e l'interconnessione di problemi sociali economici e ambientali che minacciano il nostro futuro e rendere in grado ciascuno di prendere decisioni e comportarsi in modo culturalmente adeguato e localmente significativo per risolvere i problemi che minacciano il nostro futuro comune, perché conservazione dell’ambiente e progresso umano sono interconnessi ed esistono insieme ecologia della natura, della società e della mente.

Il contatto con l’ambiente, con un albero, un orto, un’oasi del WWF serve agli esseri umani per sentirsi meglio a livello fisico e psicologico e sono un’opportunità formativa tanto che educatori e amministrazioni pubbliche, organizzazioni private e singoli cittadini all’interno di Oasi, CEA o nel proprio territorio, svolgono attività con minori a rischio, disabili fisici e psichici, detenuti, anziani, tossicodipendenti/ex tossicodipendenti” ha detto Maria Antonietta Quadrelli WWF Italia, Responsabile Ufficio Transforming Culture.

Vivere lo sport in armonia con la Natura. Non è un sogno, è un’esperienza già realizzata nelle nostre Oasi nazionali – è il commento di Mauro Sasso, vice presidente del WWF Puglia – Crediamo che l’attività atletica aiuti a vivere intensamente l’ambiente che ci circonda e per questo promuoveremo iniziative sportive nelle nostre Oasi pugliesi, che per l’atleta sono autentiche palestre di vita del rispetto della natura e della legalità”.

Inoltre, domenica 22 dicembre dalle 8.30 si entrerà nel vivo delle attività sportive e si terrà al Palaflorio il Gran Premio Giovanissimi, una gara sportiva di karate, ma soprattutto una festa, per gli atleti compresi tra i 5 gli 11 anni che si prevede parteciperanno in un migliaio da tutta Italia, per una giornata che, preparandoli al mondo agonistico, insegnerà loro i valori più importanti dello sport, come il divertimento, il rispetto e l'impegno. Portabandiera e testimonial d'eccezione saranno i quattro pugliesi componenti della nazionale giovanile, convocati ai mondiali di Guadalajara: Daniele Simmi, Michele Martina, Samuel Stea e Silvia Semeraro (campionessa del mondo in carica).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Week end tra natura sport e legalità

BariToday è in caricamento