Domenica, 13 Giugno 2021
Matrimonio

Matrimonio: che musica e intrattenimento scegliere

Tutti i consigli utili per scegliere al meglio la musica e l'intrattenimento adatti al matrimonio. Dai deejay al quartetto d'archi senza tralasciare l'animazione e il divertimento per i bambini

Matrimonio: che musica e intrattenimento scegliere

Un matrimonio senza musica "non s'ha da fare". Pensate alla divertente atmosfera che si crea con la musica, magari dal vivo, e qualche gruppo che intrattiene gli ospiti con i balli più disparati. Certo musica e intrattenimento non significa per forza volume assordante e balli scatenati, infatti per gli sposi, anche in questo campo, esistono diverse possibilità di scelta.

Quando si prepara il matrimonio bisogna sapere prima quale stile gli si vuole attribuire perché tutto, dalla musica ai fiori e persino l'abito, deve esprimere un'unica idea: eleganza, sobrietà, originalità o allegria. Ad esempio per chi sceglie una location elegante come il palazzo d'epoca non può scegliere un deejay perché sarebbe un accostamento troppo ardito. Per una location classica e soprattutto per gli inguaribili romantici sono più adatti i musicisti di strumenti ad arco o un duetto di cantanti che possano fare musica dal vivo rimanendo comunque in tema. Molto indicato il trio composto da violino, pianoforte e cantante perchè permette di alternare musica soft a musica più allegra. Infatti la scelta degli strumenti ad arco non impone per forza l'esecuzione di musiche classiche, spesso i musicisti possono proporre un repertorio di musica moderna eseguito con i loro strumenti.
Se, invece, la location del matrimonio è meno formale come per esempio un agriturismo o un ristorante, allora potete scaternavi con le note di una band disco che può intrattenere gli ospiti. Ciò che è certo è che la scelta, anche nel caso in cui si tratti di un matrimonio allegro e giovanile, non deve ricadere sul karaoke perché non è indicato per un evento così importante.
 
Altro fattore da non trascurare nell'ambito della musica è la scelta del primo ballo. La tradizione vuole che le danze si aprano con un lento valzer sposa-papà, e poi, quasi fosse un simbolico passaggio dalla vecchia alla nuova vita, la sposa balla con il neomarito. In questo caso il ballo può essere sempre un valzer anche se magari sarebbe più indicato un tango passionale. Questo è un ballo libero e privo di schemi fissi che permette di esprimere l'amore e la passionaità.
 
Se l'intrattenimento di parenti ed amici è una questione abbastanza semplice da risolvere lo stesso non può dirsi . Per evitire che i bambini si annoino e soprattutto che combinino guai è bene trovare un modo per tenerli impegnati. Di solito si sceglie una saletta privata in cui viene ricreato un ambiente su misura per loro. Allora via libera all'immaginazione con palloncini, colori, cartoni colorati, giochi ed anche un menù che possa soddisfare i loro palati. Quindi al bando salmone, aragosta ed ostriche per fare felici i bambini solo patatine fritte e cotolette! Spesso gli animatori che si occupano dell'intrattenimento dei bambini si divertono a far creare ai piccoli invitati dei disegni da regalare agli sposi in modo che anche loro per quel giorno possano sentirsi importanti.



Potrebbe interessarti: https://www.romatoday.it/speciale/matrimonio/matrimonio-musica-intrattenimento.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matrimonio: che musica e intrattenimento scegliere

BariToday è in caricamento