rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Speciale

La salvezza e la salvaguardia del pianeta passa dalle api

Valenzano in prima linea per la tutela degli insetti impollinatori

La natura è piena di una miriade di specie diverse di animali e tutte sono perfettamente radicate nell’ecosistema, ingranaggi ben oliati di un gigantesco orologio.

Molto spesso ignoriamo la loro importanza e il contributo che danno alla salute del nostro pianeta.

Basti pensare che le api, oltre alla produzione del prelibato miele, sono fondamentali per il processo di impollinazione delle piante da fiore e di oltre il 75% delle principali colture agrarie.

Sin dall’inizio del 21 secolo però si è assistito ad un lento ma costante declino delle specie impollinatrici, la causa è da ricercare soprattutto nell’uso massiccio di pesticidi, nella distruzione dell’habitat naturale, dal cambiamento climatico e dalla diffusione di specie aliene all’ecosistema.

Questa moria di massa oltre che a causare un danno ingente agli ecosistemi rappresenta un grave danno anche per la specie umana.

L’importanza della tutela degli insetti impollinatori diventa quindi una missione, un obiettivo da perseguire anche tramite la cultura, spiegando alle nuove generazioni la loro importanza.

Un’oasi verde 

IMG_4232-2

Proprio per diffondere la cultura e sensibilizzare la popolazione sulla tutela degli insetti impollinatori a Valenzano è stato creato il progetto Giardino Mellifero all’interno dell’area Fattoria dei Primi.

L’area verde sorge su una delle più grandi zone confiscate alla criminalità organizzata e vedrà la piantumazione di oltre 300 tra alberi e arbusti accuratamente selezionati per attrarre e fornire nutrimento agli insetti impollinatori.

La prossima primavera verranno installati le nuove arnie che andranno ad accogliere le famiglie di api che costituiscono l'apiario urbano. 

Il progetto che rientra nella campagna nazionale “Oasi Urbane” realizzata da Coop è frutto di una cooperazione sinergica tra Coop Alleanza 3.0, la Cooperativa Semi di Vita, l’associazione Facelia e la supervisione tecnica di PlanBee che lavorando all’unisono si sono impegnate nel riqualificare la zona donando alla comunità di Valenzano un luogo verde dove poter comprendere l’importanza degli insetti impollinatori.

Didattica che parte proprio dalle nuove generazioni, grazie alla partecipazione degli studenti dell’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico”A. de Viti de Marco” e dell’Istituto Comprensivo Statale "Capozzi Galilei Valenzan".

Lorenzo Marzulli, presidente della Zona soci di Bari Matera, in occasione della cerimonia di inaugurazione ha dichiarato come la campagna “Oasi Urbane” rappresenti appieno il contributo concreto messo in campo da Coop, e dell’importanza significativa di tutelare e bonificare un’area importante come la Fattoria dei Primi.

"La campagna di Coop “Oasi Urbane” contribuisce a rigenerare spazi naturali, dando alla comunità e al territorio un contributo concreto, profondo e duraturo sul tema della salvaguardia ambientale che ha un posto di enorme rilevanza anche nel Piano di sostenibilità di Coop Alleanza 3.0 ispirato agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu.  Inoltre, in un luogo così pieno di significati etici come la Fattoria dei Primi, Coop Alleanza 3.0 ribadisce anche il suo impegno nel sostenere la legalità che è un bene prezioso, da promuovere e salvaguardare per costruire insieme un’economia giusta e pulita da consegnare alle generazioni future

Angelo Santoro, presidente della Cooperativa Semi di Vita sottolinea come il progetto del Giardino Mellifero sia l’inizio del processo di cura  e tutela di una zona che fino a poco tempo fa era soggetta ad un massiccio sfruttamento.

Il progetto della Fattoria dei Primi punta alla cura dell'uomo e della terra inglobati nell'ecosistema naturale del nostro pianeta. La cura come soluzione in contrapposizione allo sfruttamento. Questo progetto per noi aggiunge un tassello importante alla realizzazione della fattoria dei primi, 26 ettari confiscati alla mafia in stato di abbandono da oltre 30 anni che oggi riprendono vita. Nel cuore della nostra terra coltiviamo la dignità delle persone: queste api e gli alberi saranno simbolo di una rinascita di un territorio

Cristian Scalise, presidente dell’associazione Facelia sottolinea invece come il progetto del Giardino Mellifero possa donare alla comunità locale un luogo dove godere della bellezza della natura, imparando l’importanza di tutelare le zone verdi del nostro paese. 

Il progetto del Giardino Mellifero, nato da un'idea dell'associazione Facelia, ha lo scopo di creare un luogo vivo, sano, bello. Un luogo dove le persone possano godere della bellezza della natura, un luogo dove l'associazione possa proporre i propri laboratori di didattica ambientale, contribuendo da un lato al progetto di recupero dei terreni confiscati alla criminalità organizzata, dall'altro a fornire nettare e polline alle api ed agli insetti impollinatori, lanciando così un messaggio di consapevolezza e di sostenibilità ambientale.

Armando Mattei, CEO di PlanBee afferma come grazie al progetto si aggiunga un importante tassello verso una maggiore consapevolezza del territorio e alla lotta contro la criminalità organizzata

Con l’inaugurazione del Giardino Mellifero si aggiunge oggi un importante tassello a un grande progetto che ha sottratto queste terre al malaffare per restituirle alla comunità con un significato nuovo. I nuovi alberi, fiori e arbusti che abbiamo messo a dimora, insieme alle api in arrivo, rappresentano un avamposto di tutela di biodiversità ma anche uno spazio in cui coltivare la partecipazione civica e l’educazione ambientale.

Il progetto “Oasi Urbane” creato da Coop prevede la piantumazione di 10.000 alberi in dieci capoluoghi e la tutela e la riqualificazione di altrettante oasi verdi, un’iniziativa che pone la cura del nostro pianeta e la collaborazione con le organizzazioni locali al centro dell’attenzione, per poter offrire alla comunità spazi dove apprezzare nuovamente il contatto con la natura.

L’attività è stata possibile grazie alla campagna “GreenWeeks” realizzata tra agosto e settembre che ha proposto uno sconto del 25% su prodotti a marchio Coop e di grandi marche, destinando poi il 5% del ricavato nel progetto di tutela ambientale.

Potete trovare tutti i dettagli della campagna Oasi Urbane  sul sito Coop e scoprire tutte le tappe dell’iniziativa.

La cura e il rispetto dell’ambiente passa dalle nostre piccole azioni quotidiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La salvezza e la salvaguardia del pianeta passa dalle api

BariToday è in caricamento