Martedì, 16 Luglio 2024
publisher partner

Vino biologico, in Capitanata il clima migliore per l’agricoltura bio

Buoni vini e di qualità. La terra di Capitanata sa regalare ottime qualità e varietà, permettendo di eliminare i pesticidi di sintesi

Non basta produrre un vino che risulti buono al palato e si faccia bere. La catena produttiva deve mantenere uno standard che porti al cliente finale un prodotto buono, di qualità e soprattutto sostenibile. E i pesticidi di sintesi sono la base per "avvelenare" l’ambiente. Partendo da questo principio, a Foggia, le Cantine Losito hanno voluto eliminare completamente dalla loro produzione, da ormai 25 anni, i pesticidi di sintesi. E il territorio Foggiano si presta benissimo all’agricoltura biologica: caldo asciutto e ventilato - ci spiega Leonardo Losito - sono condizioni meteo che sfavoriscono il proliferarsi di parassiti. 

Le loro vigne sono ai piedi del promontorio garganico, ai confini con l'Alto Tavoliere e nei loro vini si ritrova tutta l'essenza di questi territori straordinari che coniugano perfettamente mare, montagne e pianura. Fiano, Falanghina, Primitivo e Negramaro sono solo alcuni dei vini che le Cantine Losito producono nei loro terreni nell'entroterra foggiano, e tanti altri sono disponibili visitando il loro sito.

Video popolari

BariToday è in caricamento