Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Bari-Padova 3-1 | E' Caputo show: doppietta che decide il match

Un Bari 'formato trasferta' vince la seconda gara consecutiva battendo il Padova per 3-1. Grande protagonista Caputo, autore della doppietta che decide il match dopo l'1-1 del primo tempo siglato da Stoian e Hallenius

Il match winner Francesco Caputo, autore di una doppietta

Finalmente una prestazione 'da trasferta' anche al San Nicola per il Bari che, dopo aver vinto a Bergamo contro l'Albinoleffe, coglie la seconda vittoria consecutiva battendo il Padova per 3-1. A decidere la gara, in bilico solo nel primo tempo, una doppietta di Caputo nella ripresa che ha spostato gli equilibri del match, chiusosi in parità nella prima frazione per le reti di Stoian e Hallenius. Con questo successo i galletti salgono all'ottavo posto a quota 35 punti mentre il Padova resta a quota 44 e viene scavalcato dal Verona.

IL MATCH - Il Padova parte meglio ma la prima, grossa occasione capita al 5' sui piedi di Forestieri: sugli sviluppi di un corner, Caputo fa da sponda per l'argentino che, sul dischetto, calcia a botta sicura trovando l'opposizione di un difensore che mette in corner. I veneti restano frastornati e due minuti dopo il Bari sblocca il match: dopo una veloce ripartenza, Stoian prova a tirare dal limite trovando la deviazione fortuita di Trevisan. Il tocco del difensore patavino provoca un beffardo pallonetto che si insacca alle spalle di un incolpevole Pelizzoli per l'1-0 dei galletti. Al 21' altra occasione per Stoian: Schiavi rinvia male su uno spiovente e il rumeno calcia di controbalzo sfiorando il palo alla sinistra di Pelizzoli. Il Padova non si fa mai vedere dalle parti di Lamanna e al 36' è Caputo a provarci: filtrante di De Falco per l'attaccante di Altamura e diagonale di destro sul quale Pelizzoli si distende e blocca in due tempi. Il calcio, però, è beffardo e al primo tentativo il Padova pareggia: al 39' Lazarevic scatta in posizione regolare, controlla di petto al limite uno spiovente proveniente da centrocampo e serve l'accorrente Hallenius che lascia partire un sinistro potente e preciso che trafigge Lamanna. Il primo tempo si chiude quindi con le squadre che vanno al riposo con un pareggio che va stretto al Bari.

La ripresa comincia con gli stessi ventidue del primo tempo e al 55' il Bari torna meritatamente in vantaggio: Caputo riceve dalla sinistra da Forestieri, in area di rigore elude la marcatura di Trevisan e di sinistro lascia partire una conclusione potentissima che si insacca sotto la traversa per il 2-1 dei galletti. Il 'Caputo-show' prosegue tre minuti dopo: il capitano biancorosso aggancia un pallone vagante al limite, supera in velocità Schiavi e lascia partire un diagonale rasoterra di sinistro che vale il 3-1 per il Bari. Il Padova prova a scuotersi fra 62' e 63': prima Hallenius ci prova con una gran botta di sinistro deviata in corner da Borghese e dopo, sul corner seguente, Schiavi colpisce di testa chiamando al suo primo e unico intervento del match l'attento Lamanna. Al 69' Caputo sfiora l'incredibile tripletta: lanciato in posizione regolare, il numero 87 biancorosso aspetta troppo a calciare e si fa chiudere lo specchio della porta da Pelizzoli che evita il gol del 4-1. L'eroe del match lascia il campo tre minuti dopo messo ko da uno strano infortunio alla schiena. Al suo posto dentro Castillo. Il resto della gara è 'garbage time' e la gara, dopo un palo di Hallenius al 93', si conclude con una meritatissima vittoria del Bari che surclassa il Padova con un netto 3-1.

LA SVOLTA DEL MATCH - La rapidità del tridente del Bari ha fatto la differenza nel match. La linea difensiva del Padova, troppo macchinosa, non è mai riuscita a limitare la velocità di Forestieri, Caputo e Stoian e per tutto l'arco del match l'attacco dei galletti ha fatto praticamente tutto ciò che voleva.

DICHIARAZIONI POST-GARA - A commentare il successo contro il Padova è l'assoluto protagonista del match, il capitano Francesco Caputo. L'attaccante biancorosso commenta così la gara sua e dei suoi compagni: "Sono molto contento d'aver finalmente segnato al San Nicola. Soprattutto il primo goal mi è piaciuto molto anche perchè è stato quello piu' voluto. Da quando indosso la fascia di capitano mi sento responsabilizzato e piu' motivato e questo sta influendo sulle mie prestazioni".

TABELLINO

BARI(4-3-3) - Lamanna; Crescenzi, Borghese, Ceppitelli, Garofalo; De Falco, Romizi, Bogliacino; Forestieri, Caputo(72'Castillo), Stoian(69'Galano). A disposizione: Koprivec, Polenta, Simon, Bellomo, Scavone. Allenatore: Vincenzo Torrente

PADOVA(4-3-3) - Pelizzoli; Schiavi, Renzetti, Trevisan, Legati; Italiano(62'Cuffa), Bentivoglio, Bovo; Hallenius, Cutolo(62'Ruopolo), Lazarevic. A disposizione: Perin, Franco, Portin, Drame, Jidayi. Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Arbitro: Calvarese di Teramo

Reti: 7'Stoian(B), 39'Hallenius(P), 55' e 58'Caputo(B)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Trevisan(P), Borghese(B), Legati(P)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Padova 3-1 | E' Caputo show: doppietta che decide il match

BariToday è in caricamento