Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Bari-Pescara, le pagelle: nel Bari si salvano in pochi

Una gara dominata dal Pescara, vede pochi biancorossi a raggiungere la sufficienza. Il migliore in campo fra i galletti è Lamanna, più volte autore di parate utili ad evitare un passivo più ampio.

Ecco le pagelle di Bari-Pescara. Pochi sufficienti nel Bari. Fra i galletti è Lamanna il migliore

VOTI:

BARI(4-2-3-1) - Lamanna 7; Crescenzi 5, Borghese 4, Claiton 4,5, Polenta 6; De Falco 5, Kopunek 4,5(46'Scavone 5); Rivas 5,5(67'Caputo 5), Forestieri 6, De Paula 4,5(46'Stoian 6); Marotta 6. Allenatore: Vincenzo Torrente

PESCARA (4-3-3) - Pinsoglio 6,5; Zanon 7, Capuano 6, Brosco 6,5, Balzano 6,5; Togni 6,5, Gessa 6(52'Kone 6), Cascione 7; Maniero 6,5(78'Verratti sv), Sansovini 5,5(59'Soddimo 6), Insigne 8. Allenatore: Zdenek Zeman

ARBITRO: Baracani

MIGLIORI TODAY

Lamanna 7 - Quando il portiere è il migliore di una squadra, si capisce immediatamente come sia andato il match.  Prende tutto quello che può: due volte miracoloso su Maniero nel secondo tempo, nel primo ferma per altre due volte Insigne. Peccato, però, che il giocatore napoletano trovi comunque il modo di superarlo.

Marotta 6 - Ha pochissimi palloni e, quelli che capitano dalle sue parti, prova sempre a catapultarli in porta. Ci prova due volte nel primo tempo con una bella azione personale e con un prepotente colpo di testa. Purtroppo per lui non inquadra in nessun caso la porta. E' uno dei pochi a lottare fino all'ultimo.

Polenta 6 - Nonostante le scorribande di Zanon, Gessa e Kone, non sfigura e prova anche, seppur timidamente, a spingere. Sembra essere l'unico della retroguardia a non naufragare.

PEGGIORI TODAY

Borghese 4 - Fa già una gran fatica con Maniero che esce per una botta del gigante biancorosso. Con Insigne, però, va ancora peggio: l'attaccante biancoceleste lo schernisce con la sua velocità e il buon Martino nel primo tempo lo stende senza nemmeno vedere il pallone beccandosi un giallo e nella ripresa fa la bella statuina sul gol del 2-0. Se trova attaccanti brevilinei, è da censura.

Claiton 4,5 - Come per Borghese. Fisicamente è imperioso ma con una squadra come il Pescara, che gioca col pallone piantato a terra e a memoria, va totalmente in bambola.

Kopunek 4,5 - Prova a tamponare dove può fino alla figuraccia rimediata in occasione del primo gol di Insigne: l'attaccante abruzzese lo deride con un dribbling di tacco da rimessa laterale e, da quel momento, va totalmente nel pallone. Gli viene il mal di testa in mezzo al campo a furia di correre dietro alla sfera e, giustamente, Torrente lo toglie ad inizio ripresa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Pescara, le pagelle: nel Bari si salvano in pochi

BariToday è in caricamento