Sport

Bari-Reggina 2-1 | Stoian sul gong sfata il tabù San Nicola

Un gol nel finale di Stoian permette al Bari di tornare a vincere al San Nicola. I biancorossi battono per due a uno la Reggina dopo un match equilibrato. Di De Falco e Armellino le altre reti della partita

Il rumeno Adrian Stoian

Il Bari riesce a sfatare il tabù San Nicola: i biancorossi, grazie ad un gol sul gong di Stoian, battono 2-1 la Reggina dopo una partita equilibrata e giocata dall'undici di Torrente bene nel primo tempo ma sottotono nel secondo. Le altre due reti, una per tempo, portano la firma di De Falco e Armellino. Con questo successo i galletti salgono a quota 41 mentre la Reggina resta ancorata a quota 43, a -5 dal Varese sesto.

IL MATCH - Le due squadre partono fortissimo e dopo qualche schermaglia, la prima vera occasione arriva al 9': su una punizione di Bogliacino, Claiton colpisce di testa sul secondo palo trovando la respinta in tuffo di Zandrini. Sulla ribattuta piomba Garofalo che, da posizione defilata, spara sull'esterno della rete. Passano sessanta secondi e il Bari ha un'altra grossa occasione: su un cross da destra di Galano, De Falco cicca clamorosamente il pallone dal dischetto. La sfera giunge a Borghese il cui tiro morbido termina sui piedi dello stesso De Falco che mette in rete quando, però, era finito in fuorigioco. La Reggina inizia a salire di tono con le giocate di Alessio Viola ma non crea pericoli per la porta di Lamanna e la prima conclusione degli amaranto arriva solo al 32' con un tiro sporco dello stesso Viola che dal limite non centra lo specchio. Più pericoloso Barillà tre minuti dopo: Viola lancia il compagno a sinistra e il centrocampista calabrese, appena entrato in area, prova a trovare il secondo palo di sinistro ma la sfera esce non di molto alla sinistra di Lamanna. Nel momento migliore della Reggina, il Bari passa in vantaggio: al 37' Romizi trova con una grande palla filtrante De Falco che, in posizione regolare, con una conclusione volante di sinistro trafigge l'incolpevole Zandrini. L'occasione più grossa dell'undici di Grecucci arriva nell'ultimo minuto di gioco: su un pallone vagante in area biancorossa, Viola si esibisce in una spettacolare rovesciata disinnescata in tuffo da Lamanna che respinge. Un vivace primo tempo va così in archivio con il vantaggio del Bari.

La ripresa parte con una Reggina arrembante e al 47' Lamanna deve subito impegnarsi su una conclusione di Armellino da destra, ben servito dal solito Viola. La partita diventa spigolosa, Borghese e Stoian(diffidato) finiscono sul taccuino di Baratta e la Reggina, guidata dall'imprendibile Viola, trova il pareggio: al 62' il numero dieci amaranto se ne va a sinistra, elude la marcatura di Borghese e con un cross preciso sul secondo palo premia l'inserimento di Armellino che, al volo, sigla il gol dell'1-1. Il Bari prova a riorganizzarsi e al 70' è ancora De Falco a sfiorare il gol: buon break di Kutuzov a destra e pallone al limite per il rimorchio del centrocampista biancorosso che tira debolmente permettendo a Zandrini di bloccare facilmente. Poco dopo gli ospiti hanno una grossa occasione per il 2-1: il neoentrato Ceravolo al 75' serve in profondità Armellino che da ottima posizione non centra lo specchio della porta per via del fondamentale disturbo di Claiton. Quando il match si avvia alla conclusione, inaspettatamente il Bari sigla il gol vittoria: all'88' Garofalo semina il panico a sinistra trovando con un cross morbido in area Bogliacino. Il colpo di testa dell'uruguaiano è sventato in tuffo da Zandrini ma sulla ribattuta piomba Stoian che da due passi sigla il suo quinto gol in campionato. La Reggina riesce anche a creare un'occasione per il pareggio al 94' quando Cosenza ci prova di destro dal cuore dell'area biancorossa trovando la risposta in tuffo di Lamanna. Il Bari regge e sfata così il tabù San Nicola battendo i calabresi per 2-1.

LA SVOLTA DEL MATCH - Un'estemporanea giocata di Garofalo ha portato all'inaspettato gol vittoria del Bari. La partita, infatti, stava smaltendo le sue velleità e sembrava avviarsi alla chiusura senza ulteriori colpi di scena ma il grande slalom di Garofalo ha sparigliato le carte e permesso a Stoian di andare in gol.

TABELLINO

BARI(4-3-3)
- Lamanna; Crescenzi, Borghese, Claiton, Garofalo; De Falco, Romizi(92'Cavanda), Bogliacino; Galano(81'Defendi), Kutuzov, Stoian. A disposizione: Koprivec, Ceppitelli, Bellomo, Rivaldo, Scavone Allenatore: Vincenzo Torrente.

REGGINA(5-3-2) - Zandrini; D'Alessandro, Emerson, Freddi(46'Cosenza), Angella, Rizzato; Armellino(84'Castiglia), Barillà, De Rose; A.Viola(73'Ceravolo), Ragusa. A disposizione: Belardi, Di Lorenzo, Colombo, N.Viola. Allenatore: Angelo Gregucci.

Arbitro: Baratta di Salerno

Reti: 37'De Falco(B), 62'Armellino(R), 88'Stoian(B)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Borghese(B), Stoian(B), Cosenza(R), Bogliacino(B), Romizi(B)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Reggina 2-1 | Stoian sul gong sfata il tabù San Nicola

BariToday è in caricamento