Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Bari-Vicenza, le pagelle: Claiton positivo. Garofalo da brividi

In assenza di Borghese, è Claiton a far sentire la sua esperienza e il suo peso in difesa con il gol dell'1-0 e tante ottime chiusure. Assolutamente da cancellare la prova di Garofalo

Il difensore brasiliano Claiton Dos Santos

Ecco le pagelle di Bari-Vicenza. Bene Claiton e Crescenzi, malissimo Garofalo.

VOTI:

BARI(4-3-3) - Lamanna 6,5; Crescenzi 7, Polenta 6, Claiton 7, Garofalo 4,5; Donati 6, Bellomo 5,5(60'Defendi 5), De Falco 6,5; Caputo 4,5(67'Castillo 5,5), Marotta 6,5(52'Kopunek 5), Stoian 6,5. Allenatore: Vincenzo Torrente.

VICENZA(4-4-2) - Frison 6; Giani 5,5(76'Tulli sv), Pisano 6, Tonucci 5,5, Augustyn 5(39'Mustacchio 5); Bariti 6(35'Maiorino 7,5), Rigoni 6,5, Soligo 6,5, Gavazzi 6; Misuraca 5,5, Paolucci 5,5. Allenatore: Luigi Cagni.

ARBITRO: Irrati 6,5 - Controlla senza affanni una gara comunque tranquilla. Non ha bisogno di eccedere con i cartellini gialli e non si trova mai di fronte a decisioni difficili

MIGLIORI TODAY

Claiton 7 - Borghese non c'è e lui fa la parte del leone: dopo soli due minuti sigla il suo secondo gol personale in campionato con un imperioso colpo di testa e, nel prosieguo della gara, lascia pochi spazi a Paolucci

Crescenzi 7 - Chissà se a Roma si stanno mangiando le mani per averlo lasciato andare così facilmente. In fase offensiva è devastante con ripartenze continue sull'out di destra mentre in fase di copertura non lascia praticamente mai passare Gavazzi. Un portento

De Falco 6,5 - Menzione d'onore per il suo splendido, ma purtroppo inutile, sigillo. Sigla il momentaneo 2-0 con una punizione da applausi e nell'economia del match, seppur un po' compassato, si rivela sempre ordinato nell'impostazione

PEGGIORI TODAY

Garofalo 4,5 - Partita da brividi. In fase di spinta sbaglia passaggi e cross a ripetizione mentre in fase difensiva si fa spesso saltare senza(o quasi) opporre resistenza come dimostra l'avvio dell'azione del 2-2.

Caputo 4,5 - Ci si chiede come abbia fatto Torrente a lasciarlo in campo per tutti e novanta i minuti. Se gioca come punta centrale, non riesce a proteggere un pallone, a prendersi una punizione o a tirare in porta. Se gioca come esterno offensivo incespica, si incaponisce in fughe puntualmente fermate dalla retroguardia vicentina e sbaglia passaggi all'apparenza estremamente semplici.

Kopunek 5 - E' chiaro che non gli si vuol dare l'appellativo di 'capro espiatorio' ma al suo ingresso la partita cambia: il Bari non esce più dall'area di rigore e lui, chiamato a fare filtro, non riesce a beccare un pallone. Dulcis in fundo: viene anche ammonito rischiando pure il rosso. Semplicemente inutile.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Vicenza, le pagelle: Claiton positivo. Garofalo da brividi

BariToday è in caricamento