Sport

Pro Vercelli-Bari 2-1 | E' notte fonda: terza sconfitta del 2013

Un Bari sempre più in crisi dà una mano alla Pro Vercelli, penultima in classifica, perdendo per 2-1 al Piola nonostante il vantaggio nel primo tempo. Terza sconfitta su cinque gare nel 2013: Lega Pro ad un passo

Nonostante la gara disputata a porte chiuse e il gol del momentaneo vantaggio letteralmente regalato dalla Pro Vercelli, il Bari perde anche sul campo della penultima in classifica e vede acuirsi ancora di più una crisi che sembra senza fine. Al Piola, infatti, i galletti, dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo per merito del gol di Caputo, crollano nella ripresa venendo prima acciuffati e poi superati nel giro di dieci minuti dalle reti di Modolo e Ragatzu. Per fortuna dei galletti, perdono sia Vicenza che Reggina e i biancorossi restano quartultimi. Ma per salvarsi dalla retrocessione in questo finale di stagione servirà decisamente un altro Bari.

IL MATCH - I biancorossi partono con il piede sull'acceleratore e dopo meno di un minuto Bellomo trova già la porta con un destro a giro dal limite che, però, è debole con Valentini che in tuffo controlla senza problemi. Il Bari è più propositivo mentre la Pro Vercelli è molto guardinga e la seconda occasione del match è ancora per i galletti: al 16', infatti, è Ghezzal che ci prova da fuori con un destro potente che chiama in causa nuovamente Valentini il quale deve impegnarsi per mettere in tuffo in corner. Per sbloccare il match, però, serve un regalo della retroguardia piemontese: al 22', su un rilancio lungo di Defendi, Rosso combina la frittata sbagliando il retropassaggio al suo portiere Valentini. Ad approfittarne al meglio è Caputo il quale recupera la sfera e, dal limite, supera il numero uno bianconero con un pallonetto che vale il vantaggio dei galletti. La Pro Vercelli non riesce mai a creare grattacapi al Bari ma al primo timido affondo i piemontesi sfiorano il pareggio: al 38', su azione d'angolo, Sciaudone si addormenta e perde completamente Ragatzu, libero di staccare indisturbato al limite dell'area piccola. Per fortuna dei biancorossi, però, il colpo di testa del piccolo attaccante bianconero è sbagliato e la sfera termina alta, seppur non di molto. E' l'ultimo sussulto di un primo tempo piuttosto brutto deciso dal gol di Caputo, favorito da un errore grossolano di Rosso.

La ripresa comincia con la Pro Vercelli che cambia due uomini e la formazione piemontese prova subito a trovare il pari: passano, infatti, solo poco più di trenta secondi prima di vedere una volèe dal limite di Erpen che termina non di molto alta sopra la traversa. Il Bari si abbassa troppo e al primo tiro in porta i bianconeri pareggiano: Greco al 55' crossa dalla trequarti trovando a destra Modolo il quale sovrasta nettamente Defendi trovando un colpo di testa beffardo che si insacca vicinissimo al secondo palo della porta di Lamanna. La partita cambia e la Pro Vercelli inizia a pressare molto più alto mettendo in difficoltà i biancorossi fino a quando, al 65', il risultato viene ribaltato: l'ex Borghese trova un filtrante preciso per Ragatzu il quale, inseritosi fra Ceppitelli e Claiton, controlla a tu per tu con Lamanna e lo supera con un preciso pallonetto. Il Bari sembra in bambola e la reazione minimale dei biancorossi arriva solo al 76' con una conclusione da lontano di Ghezzal che termina alta. I galletti, però, sono senza idee e nel quarto d'ora finale, oltre a qualche conclusione piuttosto velleitaria di Sciaudone, si annota solo l'espulsione di Claiton il quale perde la testa e colpisce con una gomitata Eusepi lasciando anche in inferiorità numerica i galletti. Al triplice fischio, quindi, il Bari trova la terza sconfitta nelle cinque gare disputate nel 2013 e per i biancorossi è sempre più crisi.

LA SVOLTA DEL MATCH - Le due disattenzioni difensive che hanno portato alle reti della Pro Vercelli hanno fornito la svolta del match. In entrambe le marcature dei piemontesi, infatti, sono palesi gli errori di Defendi prima e del duo Ceppitelli-Claiton dopo, errori che hanno permesso ai bianconeri di ribaltare il risultato.

TABELLINO

PRO VERCELLI(4-4-2) - Valentini; Modolo, Borghese, Ranellucci, Scaglia; Erpen, Rosso(46'Scavone), Genevier, Cristiano(46'Germano); Ragatzu, Greco(84'Eusepi). A disposizione: Miranda, Iemmello, Sini, Grossi. Allenatore: Maurizio Braghin

BARI(3-4-1-2) - Lamanna; Ceppitelli, Claiton, Polenta; Ristovski(66'Iunco), De Falco, Sciaudone, Defendi(86'Galano); Bellomo(60'Fedato); Caputo, Ghezzal. A disposizione: Pena, Rossi, Altobello, Aprile. Allenatore: Vincenzo Torrente

Arbitro: Irrati di Pistoia

Marcatori: 22'Caputo(B), 55'Modolo(PV), 65'Ragatzu(PV)

Espulsi: 89'Claiton(B)

Ammoniti: Genevier(PV), Scaglia(PV), Ghezzal(B), Iunco(B), Claiton(B), Eusepi(PV)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Vercelli-Bari 2-1 | E' notte fonda: terza sconfitta del 2013

BariToday è in caricamento