Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Sampdoria-Bari 2-0 | Nonostante Lamanna, Bari travolto dal ciclone Eder

Nonostante un super Lamanna, autore di vari interventi di spessore come un rigore parato nel primo tempo, il Bari viene travolto da un Eder in stato di grazia: il brasiliano sigla la doppietta che vale il 2-0 finale

Dopo il poker subito a Verona, il Bari torna a cadere lontano dal San Nicola: a Genova, contro una Sampdoria affamata di punti utili per la zona playoff, l'undici di Vincenzo Torrente viene sconfitto 2-0 per via di una sontuosa doppietta di un super Eder, in rete ad inizio e fine ripresa. Una gara equilibrata solo nel primo tempo, frazione nella quale i blucerchiati hanno sbagliato anche un penalty con Foggia, ipnotizzato da Lamanna. La prodezza del numero uno biancorosso, però, è stata vanificata da un secondo tempo decisamente sottotono disputato dai galletti.

IL MATCH - La partita comincia con ritmi elevatissimi con la Samp che fa la gara e il Bari pronto a ripartire in contropiede ma al 9' il copione si ribalta per la prima occasione gol: Eder ruba palla a De Falco sulla trequarti lanciando in profondità Foggia. Il fantasista napoletano prova l'uno contro uno con Claiton, bravissimo a stopparne la conclusione. La sfera, però, resta al limite premiando l'arrivo a rimorchio dello stesso Eder che prova a piazzare il pallone nell'angolo con un piattone destro trovando la pronta risposta di Lamanna che si accartoccia e blocca. Al 17' buono spunto di Defendi che se ne va a destra e lascia partire un cross preciso per Stoian il quale, però, dimostra come il gioco aereo non sia la specialità della casa mettendo altissimo di testa. I ritmi tornano blandi e per un primo vero scossone bisogna attendere il 29': Eder viene lanciato in profondità e, non appena entrato in area di rigore, viene steso da Borghese, autore di una colossale ingenuità visto che il difensore ex Gubbio rifila all'attaccante blucerchiato una vistosissima spinta. Calcio di rigore solare che, però, viene magistralmente parato da Lamanna, il quale si distende e mette in corner la conclusione di Foggia. Scampato il pericolo, Torrente corre ai ripari: dentro Crescenzi e fuori Borghese con Ceppitelli spostato al centro al fianco di Claiton. Quando il primo tempo si avvia al termine, il Bari ha un'enorme possibilità per il vantaggio: Defendi dalla trequarti trova l'imbucata per Bogliacino ma il centrocampista uruguaiano, a tu per tu con Da Costa sul dischetto del rigore, angola troppo il destro con la sfera che sfiora il palo e termina al lato. E' l'ultimo sussulto di un primo tempo ricco di spunti ma chiusosi sullo 0-0.

La ripresa comincia con un Bari vivo ma castigato dopo meno di 120 secondi: Renan si libera al limite dalla marcatura di Defendi e lascia partire un potente sinistro respinto ancora in tuffo dall'ottimo Lamanna. La retroguardia barese, però, dorme e Eder si fionda sul pallone vagante per il tap-in che vale il vantaggio blucerchiato. Il Bari soffre e al 55' la Samp sfiora il raddoppio: su un cross da destra, la difesa biancorossa non riesce a liberare l'area e la sfera termina sui piedi di Foggia che al volo di destro sfiora l'incrocio dei pali con Lamanna immobile. Entra Castillo per un positivo Forestieri e l'esperto 'puntero' argentino si dimostra in palla: prima colpisce di testa per due volte a pochi secondi dal suo ingresso e poi, al 63', si fa trovare pronto nell'inserimento su un rifornimento di Stoian strozzando però troppo il sinistro, controllato facilmente da Da Costa. Il Bari prova a scuotersi ma Stoian non è in giornata e Defendi e Bogliacino calano vistosamente: i padroni di casa, quindi, si limitano al controllo provando pericolose ripartenze guidate da Eder, spauracchio imprendibile per tutta la retroguardia biancorossa. Fino a quando il brasiliano decide di chiudere il match all'86' con una grande azione personale: l'ex attaccante del Cesena ruba palla sulla trequarti a Bellomo, supera in velocità Ceppitelli e lascia partire un destro in diagonale potente e preciso che si insacca vicinissimo al secondo palo. Partita chiusa e finale che vede solo un tentativo di Bertani messo in corner da Lamanna. Samp che, quindi, vince 2-0 e continua la sua rincorsa playoff mentre il Bari, una sola vittoria nelle ultime sette partite, farebbe meglio a iniziare a guardare alle sue spalle.

LA SVOLTA DEL MATCH - L'incapacità di contenere la velocità e la tecnica di Eder da parte della retroguardia biancorossa ha fatto la differenza: l'attaccante brasiliano conquista un rigore e segna una doppietta travolgendo qualsiasi avversario gli capiti a tiro.

TABELLINO

SAMPDORIA(4-3-1-2) - Da Costa; Rispoli, Gastaldello, Rossini, Laczko; Obiang, Renan, Soriano; Foggia(65'Juan Antonio); Pellè(34'Bertani), Eder(89'Volta). A disposizione: Fiorillo, Costa, Krsticic, Pozzi. Allenatore: Giuseppe Iachini

BARI(4-3-3) - Lamanna; Ceppitelli, Borghese(33'Crescenzi), Claiton, Garofalo; De Falco, Bogliacino, Rivaldo(72'Bellomo); Defendi, Stoian, Forestieri(58'Castillo). A disposizione: Perina, Polenta, Scavone, Kutuzov. Allenatore: Vincenzo Torrente

Arbitro: Ciampi di Roma

Marcatori: 47' e 86'Eder

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Claiton(B), Borghese(B), Rossini(S)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampdoria-Bari 2-0 | Nonostante Lamanna, Bari travolto dal ciclone Eder

BariToday è in caricamento