Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Spezia-Bari 3-2 | Sansovini implacabile. Ceppitelli e Caputo non bastano

Un Bari positivo solo nella ripresa cade al Picco di La Spezia perdendo per 3-2. A decidere il match sono la doppietta del capocannoniere di categoria Sansovini e il gol di Di Gennaro. Per i galletti a segno Ceppitelli e Caputo

Un Bari troppo molle in difesa e offensivamente pericoloso solo nella ripresa cade al Picco di La Spezia perdendo per 3-2 contro la compagine di Michele Serena. A decidere la gara sono le reti di Di Gennaro e Sansovini, capocannoniere implacabile di serie B anche grazie alla doppietta odierna. Per il Bari, inutili le marcature di Ceppitelli e Caputo. Con questo ko, quindi, i galletti tornano a rallentare dopo una serie positiva che durava da tre partite

IL MATCH - Lo Spezia parte fortissimo e nei primi tre minuti i liguri collezionano tre calci d'angolo. Su uno di questi, Di Gennaro serve al limite Sammarco il quale calcia al volo mettendo la palla alta non di molto. Il Bari prova timidamente a rispondere ma sono nuovamente i liguri a sfiorare il gol al 19': su punizione Di Gennaro colpisce la barriera trovando una deviazione che mette fuori causa Lamanna. La sfera, però, per fortuna del Bari, supera di un nulla la traversa e i biancorossi si salvano. Il Bari non è praticamente in partita e si gioca in una sola metà campo e così al 36' i biancorossi devono ringraziare nuovamente la buona sorte: una manovra fra i tre attaccanti liguri porta alla conclusione mancina Antenucci il cui diagonale da buona posizione sfiora il palo alla sinistra di Lamanna. Il monologo spezzino, dopo vari tentativi, si concretizza al 40': Bovo lascia partire un cross dal fondo che premia l'inserimento di Di Gennaro il quale, liberissimo al centro dell'area biancorossa, colpisce indisturbato di testa mettendo la sfera nell'angolo basso alla sinistra di Lamanna. Il Bari non riesce ad imbastire una reazione prima della fine di frazione e al riposo lo Spezia è meritatamente in vantaggio per 1-0.

La ripresa comincia con Sabelli al posto di Ristovski e con un Bari più propositivo come dimostra l'occasionissima del 55': Galano parte in slalom speciale nell'area ligure concludendo a botta sicura col sinistro ma trovando la provvidenziale opposizione di Iacobucci il quale si salva in corner anche con l'aiuto del palo. Sugli sviluppi dell'angolo, però, i biancorossi combinano la frittata lasciando ampio spazio al contropiede orchestrato da Sammarco e concluso al meglio da Sansovini il quale, a tu per tu con Lamanna, stampa il 2-0 ligure con un preciso piatto ad incrociare. Il colpo sembrerebbe da ko ma due minuti dopo i galletti provano a rialzare la testa: su un corner da sinistra, infatti, Ceppitelli è più lesto di tutti ad insaccare sul secondo palo la rete che riapre il match. Lo Spezia incontra più difficoltà nel ripartire e al 65' Bellomo cerca il jolly dalla distanza ma la sua conclusione, potente ma centrale, è controllata in due tempi da Iacobucci. Quando riparte lo Spezia è pericolosissimo con il duo Antenucci-Sansovini: l'ex attaccante del Torino al 70' fa da sponda per il capocannoniere il quale, dal limite dell'area biancorossa, cerca il pallonetto di prima intenzione spedendo la palla alta di poco con Lamanna immobile. L'ex attaccante del Pescara, però, è implacabile quando due minuti dopo sigla il suo quattordicesimo gol in campionato con un preciso colpo di testa in anticipo su Ceppitelli su un cross da sinistra di Sammarco. Come capitato in occasione del 2-0, però, il Bari non è ancora al tappeto e al 79' prova nuovamente a restare aggrappato al match con capitan Caputo il quale, dopo una percussione di Galano, trafigge dal limite Iacobucci con un preciso destro rasoterra. Il finale è da brividi con un'occasionissima capitata sui piedi di Borghese al 91': il giocatore di origine svizzera, schierato da Torrente come centravanti nei minuti finali, si fionda su un cross da destra di Visconti colpendo a botta sicura da pochi metri trovando, però, l'incredibile risposta di Iacobucci che respinge. La rimonta biancorossa, quindi, resta incompiuta e al triplice fischio di Gavillucci lo Spezia porta a casa i tre punti grazie al 3-2 finale.

LA SVOLTA DEL MATCH - Le disattenzioni difensive della retroguardia biancorossa hanno fornito la chiave del match. Su tutti i gol dello Spezia, infatti, sono evidenti le responsabilità del pacchetto arretrato di Torrente, reo di aver sempre lasciato liberi di colpire Di Gennaro e Sansovini, autori delle reti decisive.

TABELLINO

SPEZIA(4-3-1-2) - Iacobucci; Madonna, Pasini, Schiavi(11'Benedetti), Garofalo; Bovo, Porcari, Sammarco(73'Mandorlini); Di Gennaro; Sansovini(81'Okaka), Antenucci. A disposizione: Russo, Piccini, Crisetig, Pichlmann. Allenatore: Michele Serena.

BARI(4-3-3) - Lamanna; Ristovski(46'Sabelli[87'Borghese]), Ceppitelli, Claiton, Polenta; Bellomo, Romizi(73'Visconti), Sciaudone; Galano, Caputo, Fedato. A disposizione: Pena, Aprile, Borghese, Filkor, Defendi. Allenatore: Vincenzo Torrente.

Arbitro: Gavillucci di Latina

Marcatori: 40'Di Gennaro(S), 56' e 72'Sansovini(S), 58'Ceppitelli(B), 79'Caputo(B)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Romizi(B), Fedato(B), Galano(B), Porcari(S), Sabelli(B), Antenucci(S)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spezia-Bari 3-2 | Sansovini implacabile. Ceppitelli e Caputo non bastano

BariToday è in caricamento