Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Vicenza-Bari, le pagelle | De Falco e Forestieri predicano nel deserto

Nella gara odierna si salvano solo De Falco, autore del gol del momentaneo vantaggio, e Forestieri, unico a creare pericoli per la retroguardia vicentina. Male il resto con menzioni particolari per Cavanda e Crescenzi

Ecco le pagelle di Vicenza-Bari. Bene solo De Falco e Forestieri. Malissimo Cavanda e Crescenzi.

VOTI:

VICENZA(4-3-1-2) - Frison 7; Brighenti 6,5, Martinelli 6, Pisano 6, Giani 6,5(55'Bastrini 6); Gavazzi 7, Soligo 5,5, Botta 6,5; Pinardi 6,5(84'Paro sv); Abbruscato 4(46'Baclet 5,5), Paolucci 6,5. Allenatore: Luigi Cagni.

BARI(4-3-3) - Lamanna 6; Crescenzi 4,5, Borghese 6, Claiton 5,5, Garofalo 6; De Falco 7, Bogliacino 5, Scavone 5,5(67'Bellomo 4,5); Cavanda 4,5(46'Castillo 5,5), Caputo 5(73'Galano 5,5), Forestieri 6,5. Allenatore: Vincenzo Torrente(in panchina Vincenzo Tavarilli)

ARBITRO: Calvarese 6 -Dirige senza affanni una partita che, nonostante i numerosi cartellini gialli, resta sempre corretta e lineare. Un solo errore ma non dipendente da lui: il gol annullato al Bari sembra essere regolare

MIGLIORI TODAY

De Falco 7 - Un gran gol, il sesto in campionato, e tantissimo lavoro sia in fase di copertura che in quella di impostazione. Purtroppo per lui, però, Bogliacino e Scavone non lo supportano e, alla distanza, è costretto ad alzare bandiera bianca.

Forestieri 6,5 - Nelle ultime volte lo abbiamo ribadito varie volte: se non prende palla lui sulla trequarti, il Bari è nel buio totale. Nel primo tempo, pur non essendo uno che dovrebbe concludere di frequente, ci prova tre volte trovando altrettante risposte di Frison. Nella ripresa, fra il grigiore generale, crea scompiglio quando può riuscendo anche a fornire un assist d'oro a Bellomo che, ad un metro dalla linea di porta, spreca malamente. In fase conclusiva ci si aspettava di più dalla sua stagione ma sui 25 metri il Bari si affida solo ed esclusivamente a lui. E' uno dei pochi che sembra non aver staccato la spina

PEGGIORI TODAY

Cavanda 4,5 - Gioca un tempo posizionato nell'improbabile posizione di esterno offensivo d'attacco. Risultato: invisibile in fase offensiva e anche nocivo in fase di ripiegamento come dimostra l'errore sul corner che porta al gol di Gavazzi.

Crescenzi 4,5 - Anche per lui è un 'leit-motiv' già sentito nelle ultime settimane: è in netta fase calante. L'amnesia che costa il 2-1 di Paolucci è da dilettante.

Bellomo 4,5 - Gioca meno di trenta minuti ma riesce ad essere fra i peggiori. Perchè? Basta vedere il gol che sbaglia due minuti dopo quello annullato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza-Bari, le pagelle | De Falco e Forestieri predicano nel deserto

BariToday è in caricamento