Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

A Bari la giunta nazionale del Coni, Decaro: "Sostegno importante ai progetti dei Comuni"

La riunione, organizzata per la prima volta in Puglia, si è tenuta nella sede della Città metropolitana. E proprio dal capoluogo il presidente Malagò ha ufficializzato il taglio di 2,6 milioni nei fondi destinati al calcio

E' stata Bari la città scelta dal Coni per la Giunta nazionale, che si è tenuta per la prima volta in Puglia. La riunione è stata ospitata nella sede della Città metropolitana e ha visto l'intervento - al termine dei lavori - del sindaco Antonio Decaro.

Decaro: "Grazie per il sostegno ai progetti dei Comuni"

"Voglio ringraziare - ha detto il primo cittadino - il presidente Malagò per aver portato a Bari la giunta nazionale del Coni, in particolare, nell'aula della democrazia, nella casa dei Comuni, dove si riuniscono i 41 sindaci dell’area metropolitana per prendere decisioni importanti per il territorio attraverso un metodo innovativo ed efficace, quello della co-pianificazione e co-progettazione. In questo momento credo sia giusto ringraziare il Coni per il sostegno e il parere che offre ai Comuni sui tanti progetti che stiamo candidando al bando ‘Sport missione Comune 2017’, promosso dall’Istituto del credito sportivo che mette a disposizione dei Municipi 100 milioni di euro per realizzare impianti e infrastrutture sportive pubbliche per le nostre comunità. Quando parliamo di questi bandi e di infrastrutture sportive non stiamo parlando solo di riqualificazione di vecchi impianti o realizzazione di campi di calcio, stiamo parlando della vita di tante donne e tanti uomini che soprattutto nei quartieri periferici attraverso lo sport hanno un' occasione per stare insieme e per crescere all'insegna dei valori sani di cui lo sport è portatore".

Malagò: per il calcio nuovo taglio da 2,6 milioni

Proprio da Bari, Malagò ha ufficializzato il taglio di 2,6 milioni nei fondi destinati al calcio. "Siamo attenti al portafoglio, non viviamo nelle nuvole. Riusciamo a mantenere il livello di contribuzione dell'anno precedente. Il calcio avrebbe dovuto avere una somma decisamente inferiore per i criteri attuali: ha avuto una lievissima riduzione, di 2,6 milioni. Si tratta di una scelta condivisa dalla giunta. Nessuna punizione dunque. La cifra era diversa ma abbiamo dato un segnale di rispetto". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a conclusione della giunta nazionale che si è tenuta a Bari." Altre risorse andranno in più al pattinaggio a rotelle, al curling; seguendo criteri meritocratici - ha proseguito - al canottaggio dove siamo la prima federazione al mondo, alla scherma, al tiro al volo. Il provvedimento è stato votato all'unanimità. Quel che è certo, malgrado i tagli degli ultimi tempi è che il bilancio della Figc è migliore di qualche federazione che ha problemi finanziari e magari spende il 70-80% delle risorse per mandare i propri atleti a gareggiare in giro nel mondo".

Il ricordo di Francesco Tedone, morto nel disastro ferroviario della Corato-Andria

Alla giunta nazionale del Coni hanno preso parte nella fase finale i genitori di Francesco Tedone, lo studente 17enne di Ruvo di Puglia che morì insieme con altre 22 persone nel disastro ferroviario del 12 luglio 2016 nella tratta Andria-Corato. Il presidente Giovanni Malagò e il sindaco Decaro hanno manifestato costante vicinanza ai familiari delle vittime. Insieme al presidente del Coni, Malagò, i familiari hanno annunciato la volontà di mettere a  disposizione un terreno di proprietà per realizzare a Corato un impianto polisportivo intitolato alla memoria di Francesco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bari la giunta nazionale del Coni, Decaro: "Sostegno importante ai progetti dei Comuni"

BariToday è in caricamento