Bari, Auteri: "Virtus Francavilla da affrontare a viso aperto, cercando di imporre il nostro gioco"

Il tecnico dei galletti ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della prima di campionato, il derby pugliese contro gli imperiali

Gaetano Auteri

Archiviato l'esordio ufficiale nel primo turno di Coppa Italia, per il Bari è tempo di pensare al campionato. Alla vigilia del debutto nel Girone C 2020/2021, che vedrà i biancorossi iniziare dal derby pugliese in casa della Virtus Francavilla, il tecnico Gaetano Auteri è intervenuto in conferenza stampa per presentare la partita e fare il punto sulle condizioni della squadra.

La prima curiosità su cui ha risposto il tecnico è stato il reparto difensivo: "Dietro siamo ben assortiti a livello di centimetri, abbiamo Sabbione, Di Cesare, Perrotta, anche lo stesso Minelli, qualcosa faremo. Il mercato si chiuderà a campionato iniziato. Vedremo, pensiamo di più alla partitta di domani".

Veterano della categoria, ad Auteri è stato chiesto provasse emozione per l'esordio: "Emozione? No, anche se le prime gare di campionato hanno un sapore particolare. Che Bari sarà? Difficile dirlo, aspettiamo il riscontro del campo. Un Bari ottimo sotto ogni punto di vista, siamo in ritardo perché alcuni giocatori sono arrivati dopo. Ciò che conta è l'aspetto quotidiano, lavorativo. Fino a ieri ho visto buone cose, le conferme vanno cercate in campo senza pensare che possiamo vincere per diritti acquisiti".

Dopo aver fallito l'obiettivo il Bari potrebbe avere ancora più pressioni rispetto all'anno scorso: "Internamente sappiamo come gestirle. Non è che perché facciamo la C ci sono pressioni, la pressione ci sarebbe anche in B. Questa piazza per la passione è tra le prime 5 o 6 in Italia. Posso dare un consiglio all'ambiente: questo campionato è di 38 partite, non si vince dopo 3-4 partite e neanche alla fine del girone d'andata, ci vogliono calma e gesso. Dovremo darci obiettivi comuni, allenarci per soddisfare noi e i nostri tifosi. Nel bene e nel male ci deve essere equilibrio, anche se vincessimo 5 partite di fila. Concentriamoci sul campo".

Contro la Virtus Francavilla sarà una sfida tutt'altro che semplice: "Ci aspetta un test probante contro una squadra collaudata, di categoria, che gioca insieme da molto e ha giocatori di valori. E' subito un bel test, dovremo giocare con il nostro filo conduttore, attraverso toni agonistici importanti. Il terreno? Si può giocare, non è neanche così piccolo, ma nella media. Giocheremo a viso aperto".

In molti hanno notato che il Bari gioca con una difesa molto alta: "Il portiere dovrà uscire poco. Col Trastevere è successo soltanto una volta, su un rilancio improvviso abbiamo commesso un errore di lettura, Frattali è uscito, ma eravamo sul pallone. Dobbiamo evitarlo, i ragazzi sanno come comportarsi in queste situazioni, sono errori che non vanno commessi".

Riguardo alle risposte avute dai giocatori nel limbo: "Le risposte che ho avuto in questo lasso di tempo da cui siamo insieme sono state tutte estremamente positive. Sono tutti ragazzi positivi, giocatori forti. Gioco forza abbiamo dovuto fare delle scelte. L'allenatore deve essere in grado di allenare bene ciò che ha, ma con tanti giocatori nello stesso ruolo, era un problema per il budget. Il parco attaccanti non era assortito come ho già detto. Ciofani in partenza? Mai pensato, è duttile, può interpretare più ruoli, difficilmente andrà via. Le condizioni del gruppo sono buone, qualcuno è un po' indietro come Marras, D'Orazio e Candellone, ma hanno valori fisici e tecnici importanti. Di Cesare ha recuperato, anche De Risio ha scontato la squalifica. Siamo tutti, a parte alcuni".

La Virtus Francavilla avrà diverse assenza ma Auteri tiene alta la guardia: "La Virtus ha una società solida e seria, è allenata da Trocini da un paio di stagioni, le assenza contano poco. In organico hanno ampie possibilità di scelta. Li conosciamo, ci siamo preparati. C'è sempre un impatto emotivo con la prima, ma andremo a cercare il confronto sul campo, giocheremo a viso aperto, cercando di imporre il nostro gioco. Lo dico con rispetto nei loro confronti e di qualunque avversario che avremo di fronte. Siamo il Bari, le partite si vincono in campo, sotto tanti aspetti, non solo quelli tecnico-tattici e fisici, ma anche quelli motivazionali. Quando si difende a tre c'è sempre il supporto degli esterni. La gara è stata preparata sotto tanti punti di vista, anche nei dettagli più banali. Conosciamo gli avversari, accetteremo il confronto sul campo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Auteri per ora non ha parlato di una formazione tipo o di una base da cui partire: "Titolari sono tutti i componenti della rosa. Si gioca in 11 ma ci sono 5 cambi, poi è difficile prevedere le gare. La difesa alta? Lo fanno tante squadre, quando si attacca non si può rimanere nella propria area, le squadre ormai sono tutte corte, dobbiamo esserlo anche noi. Con i giusti accorgimenti si riducono i rischi. Quando si gioca a calcio c'è il rischio di perdere il possesso ma non riguarda solo noi, ci alleniamo per questo. Corsinelli? Non amo parlare dei singoli, è un giovane che ha qualità, può fare un percorso importante con noi. Sono orientato a ragionare su tanti aspetti, giocheremo ogni 3 giorni, tenendo conto dell'impegno di domani e di mercoledì".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

  • Tampone per Covid-19: dove farlo nei laboratori privati accreditati a Bari e in Puglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento