menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auteri: "Bari gruppo forte e motivato. Covid? Problema circoscritto, stiamo bene"

Il tecnico dei biancorossi ha rilasciato alcune dichiarazioni pre-partita alla vigilia della sfida interna contro la Juve Stabia

Per il Bari, società alle prese per la prima volta con delle positività al covid riguardanti la prima squadra, quella del match con la Juve Stabia è stata una vigilia diversa dal solito. Ne ha parlato nelle dichiarazioni stampa pre-partita, anche il tecnico Gaetano Auteri, il quale tuttavia è parso fornire rassicurazioni sullo stato di salute dei suoi: "Negli ultimi allenamenti abbiamo avuto qualche piccolo disturbo - ha dichiarato, riferendosi alla positività di due calciatori, subito messi in isolamento - ma tutto è circoscritto, per cui non ci sono problematiche particolari. Ci siamo distanziati, abbiamo rispettato il protocollo ma comunque abbiamo lavorato".

Auteri è tornato anche sul derby perso, dimostrando di aver voglia di andare immediatamente oltre: “Lo scivolone di Foggia è avvenuto, in questo momento è inutile stare a sottolineare come e perché. Lo abbiamo già fatto internamente tra di noi, serve a poco ritornarci. Ripartiamo dai nostri criteri, dal lavoro quotidiano. Prima di questi piccoli problemi emersi negli ultimi due giorni, ci eravamo allenati molto bene con compattezza mettendo da parte e facendo tesoro degli errori. In alcuni momenti bisogna prendere coscienza è ciò è bene che avvenga prima. Altre problematiche non ce ne sono, stiamo bene e abbiamo voglia di confrontarci sul campo. Affrontiamo un’ottima squadra, ben allenata”.

Man mano che passano le giornate le partite si fanno sempre più importanti: "Ora sono tutti snodi, a breve il campionato entrerà nel vivo. Gli obiettivi si costruiscono un po’ alla volta, ottenere tutto e subito è impensabile, ci saranno tante partite da giocare. Stiamo bene, siamo uniti, un gruppo forte e qualificato dal punto di vista delle motivazioni. L’incidente di percorso appartiene già al passato, dobbiamo ripartire. Tante parole non servono, dobbiamo concentrarci sul campo, lo abbiamo fatto analizzando gli errori di Foggia, eviteremo di ripeterli. Ogni squadra ha le sue peculiarità, visto che per ora abbiamo giocato poco in casa dobbiamo far sì che diventi un fortino anche senza pubblico".

Avversario di turno sarà la Juve Stabia di Pasquale Padalino, squadra che fino allo scorso campionato militava tra i cadetti: “La Juve Stabia è una squadra retrocessa che si è molto rinnovata, è allenata da un allenatore che stimo tanto e che ha valori importanti. Lo ha già dimostrato in queste partite affrontando tutti a viso aperto. I veri valori verranno fuori e quelli della Juve Stabia sono alti. Giocheremo tre partite in sette giorni, ne terremo conto dopo, abbiamo un organico importante anche dal punto di vista numerico".

Il tecnico dei Galletti ha concluso dando notizie sullo stato di salute dei suoi: "De Risio è tornato e sta bene, ha fatto 5-6 giorni di lavoro con noi, fa parte del gruppo e troverà spazio avendo tre partite in sette giorni. Simeri è recuperato, sta molto meglio, ha già lavorato una settimana con noi il tempo gioca a suo favore. Andreoni tra una decina di giorni sarà disponibile. Dobbiamo giocare da squadra, i singoli si potranno esaltare a patto che ci siano i concetti di gruppo. Si affrontano due squadre che giocano un buon calcio, la Juve Stabia ama giocare, è aggressiva ma accetta il confronto ma il Bari è una squadra tosta e consistente anche dal punto di vista agonistico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento