menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bari, Auteri: "Cianci lo abbiamo voluto e ci ha voluto. Ci aspettano partite determinanti"

Il tecnico dei biancorossi ha parlato alla vigilia dell'importante trasferta di Teramo

Con il mercato che si avvia alla conclusione, il Bari è atteso dalla trasferta di Teramo in programma sabato pomeriggio alle 15:00. Uno snodo fondamentale del campionato, contro una delle avversarie più toste del girone dopo la Ternana.

Del match con gli abruzzesi ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Bari, Gaetano Auteri che ha commentato anche l'ultimo arrivo in casa biancorossa: "Possiamo fare bene al di là di Cianci che è un calciatore importante che abbiamo scelto, ora non lo carichiamo di responsabilità eccessive. Qui c'è tanta pressione, lui ha grandi motivazioni, è forte, è pronto. Ha giocato sempre, è in una condizione buona. Vedremo, fa parte del contesto. Lo abbiamo scelto per diversi fattori, fisico, motivazionali. Ci completa, nonostante la stazza è agile, mobile, completo. Sarà un'arma in più. Dovremo giocare sempre da squadra ma si sposa perfettamente con la mia filosofia".

Auteri ha fatto il punto sulle condizioni dei calciatori che avevano ancora qualche problema: "Celiento? Lo abbiamo recuperato al 50% è tra i convocati ma difficilmente potrà essere impiegabile. Maita sta abbastanza bene ma è reduce da un problema e in questa settimana ha lavorato di più rispetto agli altri anche in vista delle tre partite. Per Andreoni e D'Ursi ci sarà bisogno di qualche giorno. Andreoni ha un'infiammazione al tendine d'Achille, non è il solito problema della pubalgia".

Il Teramo all'andata fermò sull'1-1 il Bari al San Nicola: "La gara di andata è passata, avremmo meritato di più. Li conoscevo, so che hanno un organico importante. Hanno qualche punto in meno rispetto al loro potenziale. Sono una squadra forte, è un bel banco di prova, una squadra organizzata, li apprezzo dall'inizio del campionato ma stiamo bene anche noi. Diakité? Un giocatore forte, ha le potenzialità per fare categorie superiori". 

Con l'arrivo di Cianci possono cambiare le soluzioni tattiche, specialmente in attacco, ma Auteri per ora frena: "Cianci è arrivato ieri, il nostro modo di giocare lo conoscete. Giocheremo con tre attaccanti, tirate voi le somme. Avremo 3 partite in 7 giorni, ci sarà necessità di cambiare ma dormo sonni tranquilli, questo gruppo non ha titolari e riserve. Chi non viene scelto inizialmente non ha meno valore".

Su quelli che saranno i prossimi impegni, il mister biancorosso ha le idee chiare: "Dobbiamo acquisire continuità, le prossime 6 o 7 partite determineranno gli obiettivi finali. La nostra voglia di migliorare la posizione è tanta, sappiamo che è un periodo determinante. Giocheremo tre partite, poi ci sarà un turno di riposo che falserà la classifica per un periodo. Sarà un momento determinante, il campionato si chiude il 23 aprile, le prossime partite saranno importantissime. Ne abbiamo parlato con i ragazzi. Abbiamo dimostrato spesso di poter cambiare, dipenderà dalle necessità, dagli avversari, ma dobbiamo partire dal presupposto che sono partite importanti. Cianci lo abbiamo scelto, ci ha scelto, è convinto, libero mentalmente ed entusiasta. Non dovremo cambiare mai la nostra faccia fatta di intensità, lucidità e continuità e fare ancora meglio di quanto fatto adesso. Dobbiamo essere più continui".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento