menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino-Bari 2-0: gli irpini vincono la 'guerra' del Partenio

Partita molto tesa al termine della quale la squadra di Rastelli si impone con i gol di D'Angelo e Trotta. Nuovo stop per il Bari, apparso timido e a tratti impaurito

Il Bari si arrende 2-0 ai padroni di casa dell'Avellino. Irpini vittoriosi con i gol di D'Angelo nel primo tempo e Trotta nel finale della ripresa.

Partita molto tesa con scaramucce tra i giocatori già nel prepartita (secondo Sky Zito avrebbe bagnato con una borraccia Sabelli) e contraddistinta da un agonismo palpitante per l'intera durata dell'incontro. Alla fine hanno avuto la meglio gli uomini di Rastelli, più determinati della squadra biancorossa, vincitori su quasi tutti i contrasti.

L'undici schierato da Nicola al contrario, è sembrato quasi intimorito e ha cercato di far male agli avversari soprattutto con conclusioni dalla distanza. Nuovo stop per i biancorossi dopo 3 risultati positivi.   

LA PARTITA - Prepartita teso con una scaramuccia tra Zito e Sabelli. Parte forte l'Avellino che sin da subito impone il suo gioco con un pressing asfissiante. Gli irpini vanno vicini al gol già al 7' con un'occasione sugli sviluppi di un corner: D'Angelo tocca sotto misura ma Guarna devia ancora in angolo. Ci riprova la squadra di Rastelli: al 12'colpo di testa di Castaldo, Guarna blocca. Il Bari si fa vedere timidamente con un tiro dalla distanza di Bellomo, Frattali non ha problemi a bloccare. I padroni di casa però trovano il vantaggio al 24': Bellomo perde palla al limite dell'area e poi commette fallo, Zito calcia con l'esterno, Guarna respinge corto e D'Angelo è il più lesto di tutti ad insaccare. Il Bari prova a rispondere subito con un tiro dalla distanza di Donati, Frattali è bravo a deviare in angolo. La partita è sempre molto nervosa e piena di interruzioni. Prima di rientrare negli spogliatoi è l'Avellino ad avere altre due buone occasioni con Castaldo e Sbaffo, ma entrambi sono poco precisi.

Nella ripresa gli irpini tornano in campo con lo stesso piglio del primo tempo e il Bari si vede poco e niente. Al 60' ci prova Castaldo con un tiro dal limite, Guarna è bravo a distendersi e a bloccare. Nicola prova a cambiare volto alla squadra inserendo Galano per Schiattarella e passando al 4-2-4. Il modulo più offensivo provoca una reazione nel Bari che ha due chance con Ebagua, il primo tiro però è debole, mentre sulla seconda conclusione è strepitoso Frattali. A 10' dalla fine Bellomo prova a imbeccare Caputo ma il suo tiro finisce fuori. Il Bari si scopre e l'Avellino ha l'occasione di chiudere la gara con Castaldo che però si fa ipnotizzare da Guarna. Il portiere biancorosso però non può nulla cinque minuti più tardi sul sinistro deviato di Trotta, che conclude splendidamente il triangolo con il compagno. Esultanza provocatoria dell'Avellino che festeggia con il trenino. I biancorossi stremati provano a reagire ma forze e lucidità non ci sono più e i lupi possono festeggiare i tre punti.

Il tabellino di Avellino-Bari 0-2

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Zito, Ely, Pisacane, Fabbro, Bittante; D'Angelo, Arini, Sbaffo; Castaldo, Trotta. A disp.: Gomis, Comi, Regoli, Soumare, Schiavon, Kone, Angeli, Almici, Mokulu. All.: Rastelli

Bari (4-3-3): Guarna; Salviato, Rinaudo, Contini, Calderoni; Schiattarella, Donati, Bellomo; Boateng, Ebagua, De Luca. A disp.: Donnarumma, Romizi, Galano, Benedetti, Filippini, Caputo, Rada, Camporese, Defendi. All.: Nicola

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento