Sport

Bari, Nicola: "Con l'Avellino sarà dura ma vogliamo far bene"

Il tecnico biancorosso in conferenza stampa: "Trasferta complicata a livello ambientale. Loro meritano la posizione che hanno ma noi vogliamo rendere interessante il campionato"

Davide Nicola

Domani pomeriggio alle 18 il Bari sarà ospite dell'Avellino allo Stadio Partenio. Una sfida, quella con gli irpini, da sempre molto sentita da parte di entrambe le tifoserie. 

Lo sa bene il tecnico dei galletti, Davide Nicola, che nella conferenza di oggi ha parlato di una partita complicata soprattutto a livello ambientale.

Non per questo però il Bari si lascerà intimorire: "Vogliamo fare bene ad Avellino per rendere interessante il campionato. Sarà una partita chiave come tutte le altre" ha esordito il tecnico.

Come arriva il Bari a questa partita?
"Mentalmente stiamo bene, siamo preparati... Inevitabilmente ci saranno dei cambi rispetto al Catania: alcuni giocatori non stanno bene fisicamente. Ci saranno tre o quattro novità. Sarà una partita interessante".

Rastelli si è molto lamentato dopo la partita col Carpi...
"Tutti hanno subito torti durante la stagione, non si possono fare questi ragionamenti. Non parlerò mai dell'arbitro perché non mi piacciono questi pensieri".

Che partita si aspetta?
"Loro sono squadra aggressiva e fisica, in linea con i parametri della serie B. Le partite son tutte così. Se loro saranno arrembanti noi dobbiamo essere bravi a tener botta".

Non sono solo aggressivi, giocano anche un buon calcio e hanno il capocannoniere del campionato...
"Rispettiamo l'Avellino: fino ad ora hanno dimostrato più qualità rispetto alle altre, lo dice la loro posizione in classifica. Castaldo è un giocatore che ha fame, possiede molte qualità ma noi dovremo essere altrettanti bravi a limitarlo. Servirà rabbia ma allo stesso tempo lucidità".

CI saranno cambi in attacco?
"Parla il campo. Le scelte sono fatte a seconda di chi sta meglio. Chi non parte dall'inizio ha comunque la mia fiducia. Potrebbero giocare insieme De Luca e Boateng. Bellomo nelle ultime tre partite è stato tra i migliori. Le prestazioni dei calciatori dipendono da tante cose. Credo che possa mantenere questa continuita, vista la qualità che ha".

E a centrocampo?
"Donati è l'unico play che ho in squadra. Da un po' le sue prestazioni sono in crescita: sta dando equilibrio alla linea mediana. Se dovesse mancare, valuteremo altre soluzioni. Ci sono problemi fisici per Sabelli e Minala, il primo ha avuto una distorsione alla caviglia ma è convocato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, Nicola: "Con l'Avellino sarà dura ma vogliamo far bene"

BariToday è in caricamento