Fallimento Bari, Balata rivela: "Giancaspro ha presentato istanza alla FIGC"

Il presidente della Lega B, in un'intervista alla Gazzetta dello Sport, ha rivelato di un'istanza presentata al Commisario della FIGC da Giancaspro per iscrivere il Bari in B

Da più di un mese la città di Bari si trova al centro di una vera e propria odissea calcistica. Dopo la disputa dei playoff a campo invertito contro il Cittadella a causa del -2 in classifica per inadempimenti fiscali, per l'FC Bari 1908 si è aperta una crisi finanziaria gravissima che ha portato alla non iscrizione al prossimo campionato di Serie B e alla presentazione di un'istanza di fallimento da parte del Tribunale delle imprese.

Attualmente il titolo sportivo è nelle mani del sindaco Antonio Decaro che nel giro di una settimana deve individuare uno o più imprenditori a cui rimetterlo per la creazione di una nuova società che possa ripartire dalla Serie D (o nella migliore delle ipotesi dalla Serie C). Dopo il crac societario che ha lasciato di sale l'intero capoluogo pugliese e tanti simpatizzanti sparsi per l'Italia, Giancaspro si è completamente dileguato senza rilasciare l'ombra di una nota o di un comunicato in cui fornisse spiegazioni a tifosi e addetti ai lavori.

VIDEO | Decaro incontra i tifosi al Della Vittoria

Ad una settimana di distanza da quel 16 luglio che ha decretato la morte sportiva del Bari, emerge tuttavia una clamorosa notizia. La fonte è Mauro Balata, presidente della Lega B, il quale in un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport ha rivelato l'esistenza di un'istanza presentata da Giancaspro per la mancata iscrizione del Bari alla Serie B. "E' stata indirizzata al Commissario della FIGC che farà le sue riflessioni" ha dichiarato, aggiungendo poi che "alla luce di quanto accaduto in questi giorni, l'istanza suona paradossale".

Le parole di Balata sembrano lasciare pochi dubbi su quale sarà l'esito di questo ricorso, nonostante ciò, l'epopea del Bari si arricchisce di un'ulteriore incomprensibile mossa dell'imprenditore molfettese, additato da tutti come il principale responsabile di un disastro sportivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

Torna su
BariToday è in caricamento