Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Bari-Avellino 2-1: vittoria in rimonta dei galletti con le firme di Improta e Galano

Ospiti in vantaggio nella ripresa con Kresic, i biancorossi la ribaltano grazie a una prodezza di Improta e al rigore trasformato da Galano

Vittoria in rimonta per il Bari che ha sconfitto 2-1 l'Avellino al San Nicola. Concluso il primo tempo sullo 0-0, i biancorossi erano passati in svantaggio dopo il goal di Kresic a metà della ripresa. Fortunatamente per Grosso, Improta ha immediatamente trovato il goal del pari e pochi minuti più tardi Galano ha trasformato un calcio di rigore concesso per un fallo di mani di D'Angelo. Risultato importante per i galletti che si rialzano dopo il ko di La Spezia e fermano la corsa dell'Avellino, distante ora un solo punto in classifica. 

Primo tempo

Buon inizio del Bari che nei primi minuti staziona stabilmente nella metà campo irpina. Al 5', sugli sviluppi di un'azione da corner, si registra il primo tiro della partita con Improta che di sinistro non inquadra lo specchio. La formazione di Grosso cerca spesso l'imbucata con suggerimenti centrali a scavalcare la difesa avversaria ma le chiusure della retroguardia avellinese sono sempre puntuali. Avellino pericoloso alla mezz'ora: Laverone sfonda a destra e prova a servire Ardemagni, l'attaccante fa la sponda per Rizzato che calcia ma il tiro viene deviato e lo stesso Laverone per poco non arriva sul pallone in spaccata. Il Bari si fa rivedere al 41' con una conclusione dalla distanza di Petriccione che non centra lo secchio di poco. Poco più tardi protestano i galletti per un tocco col braccio di Migliorini sul traversone basso di Improta, tutto regolare per Aureliano. L'occasione più grossa, tuttavia, capita sui piedi di Galano, autore di una conclusione di mezzo esterno che si stampa dritta all'incrocio dei pali. E' l'ultimo brivido di un primo tempo combattuto che si conclude senza reti. 

Secondo tempo

Il secondo tempo incomincia con gli stessi protagonisti dei primi 45'. La prima azione offensiva è del Bari con Morleo che da sinistra arriva sul fondo e crossa in mezzo dove però non arriva Cissé. L'avvio di, sulla falsa riga del primo tempo, è contraddistinto da un grande equilibrio, almeno fino a poco dopo l'ora di gioco, quando la gara s'infiamma improvvisamente: al 66' con l'Avellino che trova il vantaggio con Kresic, bravo a insaccare dopo un batti e ribatti nell'area barese. Il pari dei galletti, tuttavia non si fa attendere e arriva grazie al sesto goal stagionale di Riccardo Improta: conclusione fantastica che s'insacca all'incrocio senza lasciar scampo a Lezzerini. In pochi minuti il risultato viene addirittura ribaltato: minuto 71, Galano entra in area e crossa, D'Angelo tocca con il braccio, questa volta Aureliano non indugia ed indica il dischetto. Dagli undici metri va lo stesso Galano che spiazza Lezzerini e firma il 2-1. Le emozioni non accennano a diminuire: Micai è prodigioso sullo stacco di testa di D'Angelo al 77'. I galletti ci provano ancora all'84' con un tiro-cross di Tello ben respinto dal portiere campano. I biancorossi hanno un'altra occasione per chiuderla definitivamente durante il primo dei quattro minuti di recupero con un contropiede che Nené non riesce a capitalizzare. 

Il tabellino di Bari-Avellino

BARI (3-5-2) - Micai; Cassani, Marrone, Morleo, Fiamozzi, Tello, Petriccione, Busellato, Improta (89' Brienza); Galano (81' Nené), Cissé. A disp.: De Lucia, Conti, Anderson, Scalera, Lella, Pesce, Salzano, Iocolano, Floro Flores, Kozak. All.: Grosso

AVELLINO (4-4-1-1) - Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Kresic, Rizzato; Laverone (52' Bidaoui), D'Angelo, Di Tacchio, Molina (77' Camara); Asencio (60' Castaldo); Ardemagni A disp.: Radu, Iuliano, Pecorini, Marchizza, Moretti, Falasco, Lasik, Paghera, Suagher. All.: Novellino

Arbitro: Aureliano di Bologna
Ammoniti: Cassani (B), D'Angelo (A)
Marcatori: 66' Kresic (A), 67' Improta (B), 72' rig. Galano (B)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Avellino 2-1: vittoria in rimonta dei galletti con le firme di Improta e Galano

BariToday è in caricamento