Nuovo Bari calcio, ecco i nomi delle undici cordate: attesa per la decisione del sindaco

Dopo le prime ore di lavoro della commissione incaricata di valutare i progetti, è Decaro a rendere noti i nomi delle società in corsa per l'assegnazione del titolo sportivo. La decisione potrebbe arrivare in tarda serata

Decaro annuncia i nomi in conferenza stampa

Dopo la chiusura dei termini per la presentazione delle manifestazioni di interesse, e la nomina della commissione incaricata di affiancare il sindaco nella valutazione dei progetti, è lo stesso Antonio Decaro a rendere noti i nomi delle undici cordate che hanno aderito alla procedura esplorativa lanciata dal Comune per l'assegnazione del titolo del Bari calcio.

"La commissione mi sta coadiuvando, sta facendo un'istruttoria - ha ribadito Decaro incontrando i giornalisti - ma la responsabilità è nelle mani del sindaco". Poi il primo cittadino ha annunciato i nomi dei proponenti in ordine di arrivo delle proposte via pec.

1.      SSC Bari (Aurelio De Laurentiis)

2.      ASD Bari Calcio (Vito Luigi Blasi)

3.      Costituenda (Paolo Di Nunno)

4.      Costituenda (Enrico Preziosi)

5.      AS Bari Calcio Academy (Francesca Ferri)

6.      ASD Bari 1908 (Nicola Canonico)

7.      Sportman Srl (Alessio Sundas)

8.      AS Bari 1908 (Fulvio Monachesi)

9.      SS Bari 1908 (Gianvito Giannelli - Imprenditori baresi)

10. SS La Bari 1908 Srl (Claudio Lotito)

11. Costituenda (Consortium Djarum).

"Buona parte di questi proponenti sono persone che ho contattato o incontrato personalmente", ha detto ancora il sindaco. "Stiamo guardando tutte le proposte, al momento nessuna è stata scartata - ha aggiunto Decaro rispondendo alle domande dei giornalisti - Ci sono state proposte più approfondite e altre meno. Ci sono undici proposte, alcune internazionali, è un risultato importante che testimonia il fatto che la città di Bari è una città attrattiva con una tifoseria che riscuote interesse. La presenza di 11 proposte e tra queste di proposte anche molto qualificate è un bel risultato. Ho scelto di fare un bando pubblico perchè volevo evitare che ci fosse chi cerca di farsi pubblicità utilizzando la passione dei tifosi". "I tifosi mi hanno chiesto trasparenza, c'è una commissione i cui nomi sono stati resi noti. Non ci sarà una graduatoria, è una analisi che viene fatta con una commissione che fa una sorta di istruttoria".

Sulla questione stadio Decaro ha poi aggiunto: "Lo stadio deve essere restituito al Comune di Bari perchè è scaduta la concessione, ne avevamo fatta una in proroga di un mese. Ora la proroga è scaduta, Giancaspro e la squadra sono ora in quello stadio in maniera illegittima".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

Torna su
BariToday è in caricamento