Il futuro della Ssc Bari in Serie C? Decaro: "Non è facile. Battaglia interna nel mondo del calcio"

Il primo cittadino interviene a poche ore dall'incontro con il commissario Figc Fabbricini: "Nei prossimi giorni saranno sciolte le riserve. Non vogliamo togliere il posto a nessuno"

"Nei prossimi giorni saranno sciolte le riserve. Non ho chiesto di iscrivere in deroga al Campionato di Serie C la squadra del Bari, aggiungendo un posto a quelli già assegnati. Ci sono 4 posti liberi ancora nei 3 gironi di C". Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, a margine del sopralluogo nel cantiere del teatro Margherita, è intervenuto, rispondendo alle domande dei giornalisti, sul futuro del Bari calcio, dopo il default che, al momento, vede il neonato club biancorosso di Aurelio De Laurentiis in Serie D, con qualche possibilità di entrare direttamente in Serie C.

"Riempire i vuoti della Serie C"

Ieri, il primo cittadino, aveva incontrato a Roma il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, per intavolare un dialogo in tal senso. La Federazione non ha chiuso la porta alla possibilità. L'idea di Antonio Decaro, anche in veste di presidente Anci, è quella di proporre un bando pubblico per riempire i vuoi nella terza serie italiana, lasciati dai numerosi fallimenti dell'ultima stagione: "L'organigramma - spiega il sindaco - non è completo. Ho chiesto a nome delle comunità di questo Paese di consentire l'accesso tenendo conto di bacino d'utenza e storia. Oltre al Bari penso a realtà come Cesena, Reggio Emilia, Taranto e Andria. Al momendo non sono fiducioso. Attraverso l'articolo 49 delle norme federali c'è questa possibilità ma ho capito che all'interno del mondo del calcio c'è una battaglia interna. A breve scadrà il commissariamento e quando si fa politica, anche nello sport si parte dei posizionamenti. In ogni caso non vogliamo togliere il posto a nessuno". Sul fronte stadio, dopo il ripristino della manutenzione del campo in erba, Decaro spiega che in questi giorni "si sta lavorando così come da piano triennale presentato dalla società. Il Comune intende affidare le spese di manutenzione ordinaria al gestore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento