menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cosmo Antonio Giancaspro

Cosmo Antonio Giancaspro

Il Bari compie 109 anni: la lettera d'auguri del presidente Giancaspro

In occasione del compleanno della società biancorossa il patron ha voluto omaggiare il tifo barese con una lettera d'auguri

Fondato nel 1908 dal pioniere Floriano Ludwig, il Bari calcio compie oggi 109 anni di storia. Oltre un secolo di avventure costellate di gioie e sofferenze sportive dall'era De Palo, passando per i Matarrese, il fallimento e la successiva gestione Paparesta fino ad arrivare all'attuale presidente Cosmo Antonio Giancaspro. Per festeggiare la ricorrenza, il numero uno del club biancorosso, ha voluto dedicare una breve lettera al club e ai tifosi.

GLI AUGURI DI BONUCCI: "LA BARI E' STATA CASA"

Di seguito il testo integrale:

15 gennaio 1908. Mai avrei immaginato che avrei ricordato questa data con l’onere di essere Presidente della squadra di calcio della nostra città. Oggi il Bari compie 109 anni di una storia lastricata di passione per quei due colori. Altri si occuperanno di sciorinare i nomi di coloro che nel tempo li hanno rappresentati ed indossati. Io, invece, voglio parlare di voi. Perché la storia del Bari, 39.785 giorni di amore per la sua maglia, è stata e viene scritta dalla impareggiabile ed indomita tifoseria biancorossa, composta da voi e da chi vi ha fatto innamorare di questo club, dai vostri genitori, dai vostri nonni ed a loro volta dai loro genitori e nonni, fino a tornare ai suoi fondatori. Oggi è il vostro compleanno ed il regalo ce l’avete nel cuore: l’orgoglio di essere tifosi del Bari. Il mio sogno è il vostro sogno: avere finalmente un club alla vostra altezza e, fino a quando avrò l’onore di rappresentarlo, passerò ogni minuto di ogni giorno per arrivare ad esaudirlo. Buon compleanno tifosi del Bari di tutto il mondo. Siate sempre orgogliosi ed al fianco dei nostri colori.

Cosmo Antonio Giancaspro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento