Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Bari: vigilia di coppa fra infortuni, reintegri e cambio di proprietà

Domani i biancorossi saranno impegnati allo stadio Marassi di Genova contro i rossoblu per il quarto turno di coppa Italia. Grave infortunio per De Paula: al suo posto reintegrato Castillo

L'attaccante argentino Josè Ignacio Castillo

E' una vigilia di coppa Italia piuttosto travagliata quella che affronta il Bari: i biancorossi, reduci dall'importante pari contro la Sampdoria in campionato, domani andranno a far visita all'altra squadra di Marassi, il Genoa, in un match valido per il quarto turno di Tim Cup. Una gara dal sapore speciale per il tecnico dei galletti Vincenzo Torrente, bandiera del Grifone da giocatore e anche da allenatore.

Nonostante la gara alle porte, però, la mente del Bari non può non essere occupata da alcune vicende extrasportive di grande rilievo: la prima riguarda il grave infortunio occorso all'attaccante brasiliano Marcos De Paula. Il giocatore sudamericano, infatti, dopo una visita specialistica effettuata a Verona lunedì, ha appreso di un grave problema alla cartilagine di un ginocchio che lo obbligherà a sottoporsi ad intervento chirurgico. Questo porterà ad uno stop forzato per l'ex attaccante del Padova di proprietà del Chievo di almeno cinque mesi, situazione che crea un grave vuoto nel reparto offensivo biancorosso.

Per tale motivo, la società di via Torrebella, d'accordo con il tecnico Torrente, ha deciso di reintegrare la punta argentina Josè Ignacio Castillo: l'esperto attaccante 36enne ha già svolto ieri una seduta con i compagni anche se difficilmente vedrà il campo domani contro il Genoa per via di una condizione fisica lontana dal top dovuta al lungo periodo di inattività. Per far posto all'ex attaccante del Pisa, ci sarà bisogno di un taglio nell'attuale rosa biancorossa: De Paula non può rescindere col Bari perchè le regole sui prestiti prevedono che un giocatore trasferitosi temporaneamente resti nel club di arrivo per almeno sei mesi. A questo punto, il nome più probabile per la rescissione è quello dello slovacco Kamil Kopunek: il centrocampista di Trnava ha fin qui deluso e potrebbe essere sacrificato per fare spazio a Castillo. Da non escludere, però, anche il taglio di Rivaldo: il paraguaiano è, forse, il centrocampista che è stato in questa prima parte di stagione il più avulso dagli schemi di Torrente e potrebbe anche, seppur a sorpresa, essere il sacrificato.

Non sono solo l'infortunio di De Paula, il reintegro di Castillo e il 'toto-rescissione', però, a tenere banco in via Torrebella: l'altro importante versante di interesse è quello relativo al cambio di proprietà. Secondo le indiscrezioni recenti, la trattativa fra Matarrese e la Meleam, azienda bitontina interessata all'acquisto della società biancorossa, pare essere alle battute finali. Dopo vari incontri fra le parti nelle scorse settimane, domani pomeriggio dovrebbe esserci il summit che porterà alla firma dell'accordo preliminare. La Meleam, assieme ad una cordata di imprenditori ancora ignota, pare aver accettato l'accollarsi dei debiti accumulati dall'attuale proprietà e, di conseguenza, gli intoppi per il definitivo passaggio di consegne alla guida del Bari dovrebbero essere tutti superati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari: vigilia di coppa fra infortuni, reintegri e cambio di proprietà

BariToday è in caricamento