Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Bari in crisi: calo di condizione e confusione tattica?

Dopo la sconfitta interna con il Varese, per il Bari di Torrente è crisi vera: una sola vittoria nelle ultime nove partite e quart'ultimo posto in classifica. Calo fisico e confusione tattica alla base di questa involuzione?

I galletti sono in crisi: se fino a qualche settimana fa poteva esserci qualche dubbio, ora vi è la certezza. Il Bari di Torrente, attualmente quart'ultimo in serie B con venticinque punti, infatti, ha vissuto da dicembre un'involuzione evidentissima rispetto alla prima parte di stagione nella quale i galletti avevano cominciato alla grande partendo con cinque vittorie nelle prime otto gare ufficiali stagionali.

Adesso, invece, la macchina guidata da Torrente si è inceppata: una sola vittoria nelle ultime nove partite(assieme a quattro pareggi e altrettante sconfitte) e biancorossi che non sono ancora mai andati in gol nelle tre partite disputate nel 2013. Quali le cause, quindi, di questo blocco? Le motivazioni potrebbero essere molteplici a cominciare dal calo fisico di alcuni uomini chiave come, ad esempio, Bellomo: il giocatore che aveva incantato nella prima metà di campionato, inducendo tanti club di serie A a seguirlo attentamente, sembra essere svanito nel nulla. Il Bellomo visto nelle ultime uscite, infatti, è abulico, mai determinante, sottotono. In una parola: irriconoscibile. Stesso dicasi per Caputo, De Falco e Claiton, altri uomini fondamentali nello scacchiere di Torrente diventati da qualche settimana a questa parte veri e propri fantasmi.

Impossibile, però, non sottolineare anche un altro aspetto che potrebbe essere molto rilevante nella possibile comprensione dell'involuzione dei biancorossi: la confusione tattica. Se, infatti, nella prima metà di stagione la squadra era spesso messa in campo con un solido 4-3-3, nelle ultime uscite il continuo cambio di modulo e, soprattutto, l'assetto con tre difensori, sembra aver tolto sicurezza ai galletti. Il 3-4-1-2 o il 3-4-3 utilizzato da Torrente da dicembre, infatti, sembra non fornire le dovute garanzie, soprattutto nel reparto arretrato, complice anche un calo di condizione evidente di Claiton e Ceppitelli.

Sabato al San Nicola arriverà il Crotone in quella che sarà una delle prossime fondamentali partite da non sbagliare assolutamente(senza considerare che a breve arriverà la scadenza per il pagamento degli emolumenti dovuti da parte della società che, nel caso venga "bucata" dal club, porterebbe ad una nuova penalizzazione): a Torrente l'arduo compito di trovare l'ingranaggio inceppato al fine di far ripartire la sua macchina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari in crisi: calo di condizione e confusione tattica?

BariToday è in caricamento