menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Davide Nicola

Davide Nicola

Nicola su Bari-Foggia: "Partita stimolante. Peccato non ci siano entrambe le tifoserie"

Il tecnico del Bari ha parlato su diversi argomenti: dalla partita di domani al mercato dal quale attende ancora qualche rinforzo. Elogi per gli interpreti del reparto difensivo

Alla vigilia del derby tra Bari e Foggia, valevole per il secondo turno di Coppa Italia, il tecnico dei biancorossi Davide Nicola, ha parlato attraverso il sito ufficiale del club.

«Sicuramente è stimolante partire con un derby - esordisce Nicola - a questo punto della preparazione precampionato qualsiasi avversario può essere un osso duro per un altro, anche se di categoria diversa. L’intenzione è quella di far di tutto per poter andare avanti».

Il tecnico ha detto la sua anche sugli avversari del Foggia: «È una squadra con un’ottima gestione della palla, non la buttano mai, vogliono proporre calcio e di conseguenza ti lasciano giocare».

Un derby, quello di domani, accompagnato da tante polemiche e al quale non assisteranno i tifosi foggiani: «Premesso che bisogna essere a conoscenza delle dinamiche che portano ad una decisione del genere – continua – da un punto di vista sportivo sicuramente c’è ancora da lavorare da fare se nel 2015 non riusciamo a gestire facinorosi di alcune tifoserie. Tuttavia è sempre un peccato non vedere in un derby una cornice di pubblico con i tifosi di entrambe le squadre».

Contro i satanelli mancheranno Caturano e De Luca, ma vedere in campo i nuovi potrebbe essere complicato, vista la condizione fisica ancora non perfetta: «Petropoulos non si allena da più di due mesi, i dati dei test sono bassi com’è ovvio che sia per un giocatore che non ha ancora iniziato la preparazione. Puscas aveva avuto qualche problema fisico, forse è leggermente più avanti degli altri, ma non è da considerarsi abile e arruolato per i 90 minuti».

Nicola ha avuto parole di elogio per il reparto difensivo: «La difesa come caratteristiche e qualità nei quattro interpreti schierati maggiormente fino ad ora, ovvero Sabelli, che è un giocatore importante per questa categoria, Gemiti che già conoscevo, mentre Tonucci e Contini come coppia centrale, hanno dato quel senso di affidabilità. Poi saranno le partite future e il continuo miglioramento negli allenamenti a fare la differenza».

Infine un'ultima battuta sul mercato che chiuderà a fine mese e dal quale il tecnico attende ancora qualche rinforzo: «Sono contento perché vedo la società lavorare per completare il mosaico e fino a quando questo non sarà completo, bisogna andare avanti valorizzando le risorse a disposizione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento