Sport

Bari - Juve Stabia 2-0 | Tabù San Nicola sfatato, è Tallo show

I galletti battono due a zero la Juve Stabia e centrano una vittoria fondamentale. Grande protagonista il giovane scuola Roma, autore di una doppietta

Il San Nicola non è più terra di conquista. Il Bari si riprende casa sua e lo fa con una prestazione di forza e spensieratezza. La spensieratezza tipica della gioventù di Junior  Tallo. E' lui il vero protagonista della partita contro la Juve Stabia. Svaria su tutto il fronte offensivo, fa ammattire i difensori avversari e segna i due gol coi quali i galletti battono le vespe. Dopo la vittoria di Vicenza, una conferma importantissima. Per il morale e soprattutto per la classifica, che ora recita trentadue punti. 

UNA TRAVERSA PER PARTE E POCO SPETTACOLO - Il tecnico della Juve Stabia, Piero Braglia, smentisce le indiscrezioni della vigilia e  mischia le carte. Vespe in campo con un camaleontico 3-4-3 che, in fase difensiva si trasforma in 5-4-1, con il solo Sasà Bruno a fare reparto là davanti. Torrente risponde con il classico 4-3-3: Polenta torna in difesa,  tridente offensivo affidato a Iunco, Ghezzal e Tallo. E' proprio il giovane Roma  il primo a farsi vedere. Quando il cronometro segna un minuto, il numero diciassette biancorosso ci prova con un tiro dalla distanza che, però, sorvola la traversa e non preoccupa Seculin. Le vespe rispondono subito presente. E' l'ex Bruno che, dall'angolo sinistro dell'area, scarica in porta. Lamanna attento, si distende e respinge. 

Il Bari decide di accelerare le operazioni e prende in mano il pallino del gioco. Al dodicesimo, galletti vicinissimi al vantaggio. Defendi, dalla destra, mette in mezzo un pallone teso. Sulla sfera si avventa Iunco che, in girata, colpisce la traversa. Sul rimpallo Ghezzal è murato da Baldanzeddu e non riesce nel tap in. Gli uomini di Torrente crescono e mettono in difficoltà lo Stabia. I maggiori pericoli, per i campani, vengono dal versante destro barese dove Iunco e Ristovski si scambiano spesso la posizione e creano non pochi grattacapi. Proprio su un'azione personale del macedone, Ghezzal ha l'occasione di calciare in porta da posizione favorevole. Il suo tiro, però, è rimpallato dalla difesa gialloblè.

Le prime nitide occasioni del match hanno, paradossalmente, l'effetto di spegnere la gara. Nella seconda parte del primo tempo, infatti, il gioco ristagna a centrocampo con le due squadre che non riescono a sfondare. La Juve Stabia si sistema meglio in campo e non concede più sovrapposizioni ed inserimenti ai laterali baresi. I biancorossi, dal canto loro, non hanno problemi a gestire gli attacchi avversari e provano a costruire il gioco. La supremazia territoriale, però, è sterile e Seculin dorme sonni tranquilli. 

La partita va avanti a strappi. A momenti intensi ed emozionanti si alternano minuti di stanca del gioco. Sul finire del primo tempo, tocca alla Juve Stabia sfiorare il gol ed il Bari trema. Sugli sviluppi di un corner, Zito recupera palla e parte in contropiede sulla fascia sinistra. L'esterno stabiese mette in mezzo per l'accorrente Scognamiglio che solo, a centro aria, calcia in porta al volo. Lamanna in uscita disperata salva il risultato. Sul corner seguente, Juve Stabia ancora pericolosissima. La difesa barese 'sputa' fuori area il corner, Agey non ci pensa due volte e dai venti metri fa partire un tiro secco e ben indirizzato. Con Lamanna battuto, è la traversa a salvare il Bari. Tallo prova a suonare nuovamente la carica per i suoi. Il suo tiro dal limite dell'area, però, finisce largo alla sinistra di Seculin. E' l'ultima occasione dei primi 45'. Dopo un minuto di recupero, e una traversa per parte, le due squadre vanno al riposo sul risultato di 0-0.  

SUPER TALLO - Dopo l'intervallo, Bari e Juve Stabia tornano in campo con gli stessi undici. L'inizio del secondo tempo segue la falsa riga della prima frazione con i biancorossi che continuano a fare la gara. La manovra dei galletti, però, sembra più fluida e 'cattiva'. Al settimo, le buone sensazioni sono confermate pienamente. Iunco trova un corridoio perfetto per Rossi, in una delle sue prime folate offensive. L'esterno ex Cesena arriva sul fondo e, in corsa, mette in mezzo un pallone perfetto. Tallo sovrasta Scognamiglio e arriva puntuale all'appuntamento col suo primo gol in maglia biancorossa: è 1-0 Bari. I galletti, nonostante il vantaggio, continuano ad attaccare e all'undicesimo rischiano la beffa. Zito lanciato sulla sinistra in contropiede arriva fino in aria e calcia in porta. Lamanna attento, dice no.    

Dopo dieci minuti frizzanti, le emozioni tornano a latitare. Subito il gol, è la Juve Stabia a provare a prendere in mano le redini del gioco. I risultati però sono scarsi e il Bari non corre grossi pericoli. Anche perché Torrente si difende, richiamando in panchina uno spento Bellomo per Sabelli. Poco dopo è il turno di Fedato che sostituisce Antimo Iunco che, diffidato e ammonito salterà la trasferta di Brescia. Braglia non sta a guardare e al trentesimo spedisce in campo Mbagoku, che si fa trovare subito pronto. Sugli sviluppi di un'azione confusa, l'attaccante nigeriano è il più lesto ad intervenire e calciare in porta. Lamanna, ancora una volta attento, respinge la sfera. Il pressing stabiese ora si fa sentire e il Bari è in difficoltà. Torrente prova a correre ai ripari e, al 35', sostituisce Ristovski, anche lui diffidato e ammonito, con Altobello. A risolvere la situazione, però, è ancora una volta Tallo. Il giovane scuola Roma lancia il contropiede e serve Fedato, tutto solo al limite dell'aria. Il numero 19 biancorosso calcia. Seculin para ma respinge corto. Il primo ad avventarsi sulla sfera è ancora una volta Tallo che appoggia in rete per il più facile dei gol. E' il minuto 36 ed è 2-0 Bari. La partita finisce qua. La Juve Stabia non ha la forza di reagire e i quattro minuti di recupero servono solo per assaporare meglio una vittoria fondamentale.  

TABELLINO

BARI  Lamanna; Ristovski, Polenta, Dos Santos, Rossi; Bellomo, Defendi, Sciaudone; Iunco, Tallo, Ghezzal. A disp: Pena, Altobello, Sabelli, Aprile, De Falco, Galano, Fedato. All. Torrente.

JUVE STABIA  Seculin; Martinelli, Figliomeni, Scognamiglio, Dicuonzo; Baldanzeddu, Mezavilla, Agyei; Verdi, Bruno, Zito. A disp: Nocchi, Improta, Suciu, Acosty, Murolo, Cellini, Mbakogu. All. Braglia.

Reti: 6' e 36'st Tallo

LE PAGELLE DELLA GARA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari - Juve Stabia 2-0 | Tabù San Nicola sfatato, è Tallo show

BariToday è in caricamento