Domenica, 20 Giugno 2021
Sport

Bari-Lanciano, le probabili formazioni. Centrocampo da rifare per Alberti

Davanti ad un San Nicola che tornerà a riempirsi, i biancorossi ricevono il Lanciano, in piena lotta per la promozione diretta. Il tecnico dei biancorossi deve rinunciare agli squalificati Sciaudone e Delvecchio, e all'infortunato Romizi. Pronto il rilancio di Fossati

Mister Alberti

Nell’immaginario collettivo, Bari-Lanciano non può non riattivare il ricordo della straordinaria rimonta realizzata dai biancorossi lo scorso anno, quando nel giro di 19’ grazie alle reti di Sciaudone, Caputo, Defendi e Tallo, i galletti capovolsero a proprio favore lo 0-3 con il quale erano andati negli spogliatoi. Una giornata indimenticabile, una delle pagine più belle della storia barese.
Una storia che la città vuole proseguire, ecco perché questo pomeriggio al San Nicola, i tifosi torneranno in massa ad occupare i seggiolini dello stadio, per troppo tempo rimasti vuoti ed impolverati. Un segnale di affetto, e di speranza perché la società, accertato ormai il fallimento venturo, conquisti la salvezza sul campo prima, sulle aule di un tribunale poi.
All’andata, il gol di Minotti allo scadere, interruppe quella che resta la più lunga striscia positiva, in termini di punti, dei biancorossi (3 vittorie consecutive). Quest’oggi Alberti, alle prese con numerosi problemi, deve cambiare qualcosa per schierare una formazione in grado di riscattare la sconfitta dell’andata. Da quando è iniziato il girone di ritorno, i biancorossi hanno gioito soltanto davanti al proprio pubblico, un ulteriore motivo per non fallire quest’oggi. Ma sarà un’impresa tutt’altro che facile, perché al San Nicola arriverà una squadra a -2 dalla seconda in classifica, una formazione che coltiva un sogno chiamato serie A.

QUI BARI – Come già preannunciato da Alberti, ci saranno delle novità in formazione. Partendo dalla difesa, Sabelli viene dalla partita giocata con la Nazionale Under 21, e anche il suo potenziale sostituto Zanon, è in dubbio per influenza. Il tecnico confida però di recuperare il titolare, da schierare nella difesa completata da Ceppitelli, Polenta e Calderoni. Non dovessero farcela, Alberti potrebbe anche scalare Ceppitelli sulla corsia, e schierare Chiosa in mezzo.
A centrocampo, out Sciaudone e Delvecchio per squalifica, non recupera ancora una volta Romizi, il che spiana la strada al rilancio di Fossati. Sarà lui il regista della squadra, al quale verosimilmente saranno affiancati Defendi e Lugo. In avanti, confermati Galano e Joao Silva, dubbi sul terzo a sinistra, con Nadarevic e Varela anch’essi non al top, e Beltrame che scalpita.

QUI LANCIANO – Non dovrebbero esserci novità sostanziali, nell’11 che Baroni proporrà al San Nicola. Unico assente, Buchel a centrocampo, per la cui sostituzione, sarà ballottaggio tra Di Cecco e Minotti, match winner dell’andata. Dubbio anche in attacco, dove Piccolo e Gatto insidiano Comi, mentre sull’altra corsia, Ragatzu è favorito su Thiam.

Probabili formazioni

BARI (4-3-3) Guarna; Sabelli, Ceppitelli, Polenta, Calderoni; Defendi, Fossati, Lugo; Galano, Joao Silva, Nadarevic. A disposizione: Pena, Chiosa, Samnick, Zanon, Mercadante, Santeramo, Cani, Varela, Beltrame All. Alberti

LANCIANO (4-3-3) Sepe; Amenta, De Col, Mammarella, Troest; Di Cecco, Casarini, Paghera; Gatto, Piccolo, Ragatzu. A disposizione: Branescu, Aridità, Aquilanti, Nunzella, Minotti, Vastola, Comi, Falcinelli, Thiam, Turchi. All. Baroni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Lanciano, le probabili formazioni. Centrocampo da rifare per Alberti

BariToday è in caricamento