Sport

Latina-Bari, vigilia di attesa: sarà ancora maxischermo in piazza Prefettura

Autorizzata l'installazione anche per la semifinale di ritorno. Attese oltre 10mila persone. Nella città pontina saranno presenti 1500 sostenitori biancorossi. Abritrerà Pinzani di Empoli. Il Bari ha disposizione solo la vittoria per accedere in finale

Carichi e determinati: la truppa biancorossa sta trascorrendo con trepidazione le ultime ore di attesa prima del ritorno della semifinale play-off a Latina, in programma domani sera alle 20.30. Al 'Francioni' ci saranno circa 1500 sostenitori biancorossi che, su disposizione della locale Questura, dovranno fare ingresso nello stadio entro le 19,30. Un provvedimento a norma di legge che potrebbe creare però qualche problema sul fronte dell'ordine pubblico. I biglietti per il settore ospiti sono già esauriti, secondo quanto riferito dalla Questura della città pontina. 

Inutile quindi andare senza biglietto. A Bari l'appuntamento sarà in piazza Prefettura: è arrivata questa mattina l'ordinanza che autorizza, per motivi di ordine pubblico, l'installazione del megaschermo sotto il quale di raduneranno decine di migliaia di sostenitori biancorossi, come accaduto contro il Crotone martedì scorso. 

Un solo risultato a disposizione, ovvero la vittoria, dopo l'emozionante 2-2 dell'andata, che ha lasciato più di qualche perplessità per l'arbitraggio di Ostinelli, ritenuto, da più parti, decisamente inadeguato per l'importanza della posta in palio. I 60mila del San Nicola hanno storto più volte il naso di fronte a decisioni palesemente errate, sul primo gol dei laziali, viziato da una netta carica di Crimi su Guarna, oltre alla mancata espulsione di Cottafava per un fallaccio su Sciaudone. La società non ha voluto aizzare polemiche, pur rilevando le sviste. La Lega intanto ha affidato a Pinzani di Empoli il decisivo match in terra pontina. 

Il Bari gioca solo per la vittoria e ciò potrebbe essere paradossalmente un vantaggio: "Siamo una squadra giovane e quindi meglio essere costretti a vincere che a gestire il risultato" aveva dichiarato mister Alberti dopo la gara di domenica. In effetti, la vigilia è praticamente identica  a quella del preliminare a Crotone, partita da dentro o fuori dove il Bari ha tirato fuori qualità concretezza e anche esperienza. Il Latina visto al San Nicola, è sembrata una squadra arcigna e combattente, ma con pochi ricambi adeguati attorno al talento di Jonathas, in debito di ossigeno nonostante il Bari avesse una partita in più sulle gambe. 

Sul fronte formazione, Alberti e Zavettieri dovranno fare i conti con una lunga lista di acciaccati e indisponibili, a cominciare proprio da Galano, uscito malconcio durante la gara d'andata. Nonostante sia stato aggregato al gruppo, il suo impiego appare altamente improbabile. Potrebbe scoccare l'ora di Beltrame, in gol contro il Novara, da affiancare agli inamovibili Cani e Joao Silva. In difesa ha invece pienamente recuperato Ceppitelli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina-Bari, vigilia di attesa: sarà ancora maxischermo in piazza Prefettura

BariToday è in caricamento