Sport

Pagelle Bari-Lecce: biancorossi dietro la lavagna, Jeda e Mesbah promossi a pieni voti

Nel Bari si salvano solo Gillet e Huseklepp, nel Lecce partita superlativa del match winner Jeda, autore di una doppietta, e del centrocampista algerino

BARI

Gillet 6 - Normale amministrazione, sui due gol può poco

Masiello 5,5 - E' senza dubbio il migliore della retroguardia biancorossa ma sul gol del 2-0 poteva fare di più

Belmonte 4,5 - Salva un gol fatto immolandosi su Jeda dopo l'1-0 ma sul gol del brasiliano come fa a svenire in quel modo?

Rossi 5 - Jeda o Di Michele non fa differenza: lui li soffre entrambi

Parisi 5,5 - .L'unico a provarci in fase offensiva, soffre troppo quando Jeda va dalle sue parti. (Dal 61' Rivas 5 - Più di mezz'ora di nulla)

Kopunek 4,5 - Sembra un pesce fuor d'acqua. Usa il fioretto quando c'è da usare la sciabola e non lo si vede mai. (Dal 54' Grandolfo 6 - Ha fra i piedi una delle due palle gol dell'intera gara del Bari, sfiora il gol con una bella ma sfortunata girata).

Donati 5 - Latita in mezzo al campo quando dovrebbe fornire appoggio e palloni al reparto offensivo

Gazzi 5 - Perde senza mezzi termini il match tutto fisico con Giacomazzi a centrocampo

Bentivoglio 5,5 - Meno brillante delle ultime uscite, quantomeno prova a mettere in apprensione la difesa del Lecce. I risultati, però, sono scarsi

Romero 5,5 - Qualche timida accelerazione nei primi trenta minuti, poi si fa male ed è costretto a lasciare il campo (Dal 32' Alvarez 4,5 - Se non avesse la pelle nera e la cresta in testa, si farebbe fatica a rintracciarlo nel rettangolo verde)

Huseklepp 6 - Si sbatte, lotta, sgomita ed è l'unico a non arrendersi mai. Nel primo tempo è da applausi quando serve una palla d'oro a Kopunek non sfruttata dallo slovacco.

 

LECCE

Rosati 6 - Impegnato una sola volta, si fa trovare pronto sul tiro di Parisi

Tomovic 6 - Soffre, seppur in modo lieve, Parisi anche se alla fine regge senza patemi d'animo.

Gustavo 6,5 - Mai una sbavatura, mai un errore. Attentissimo

Fabiano 6,5 - Come il suo compagno di reparto, fa toccare pochissimi palloni a Huseklepp, Alvarez e Grandolfo

Mesbah 7 - Assieme a Jeda, il migliore. Le sue sgroppate sulla sinistra fanno venire il mal di testa a Masiello e Gazzi. Imprendibile

Vives 6 - Si limita a fare filtro davanti alla difesa e controlla bene Bentivoglio

Giacomazzi 6,5 - Un muro invalicabile davanti alla difesa: sempre pronto al raddoppio, non lascia passare nemmeno una mosca

Olivera 6 - Il primo a provarci nel cauto primo tempo, si fa male al ginocchio e non termina nemmeno il primo tempo (Dal 40' Brivio 6 - Scala a esterno basso di sinistra al posto di Mesbah e non soffre minimamente contro uno spento Alvarez)

Bertolacci 6 - Offre buona dinamicità ma dopo più di mezzora lascia la contesa per ko (Dal 34' Munari 6 - Più presente in fase di copertura, non patisce né Kopunek né Rivas)

Jeda 7 - L'uomo della salvezza: ha tre palloni buoni, due li tramuta nei gol che vogliono dire salvezza. Determinante.

Di Michele 5,5 - Si prende una giornata di riposo. Per sua fortuna, ci pensa il suo compagno Jeda a togliere le castagne dal fuoco (Dall'81' Coppola sv)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagelle Bari-Lecce: biancorossi dietro la lavagna, Jeda e Mesbah promossi a pieni voti

BariToday è in caricamento