Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Serie B: Bari-Livorno 2-0, il cambio di modulo porta subito i suoi frutti

Con il 4-3-3 la squadra di Mangia torna al successo ed esprime un buon gioco: decidono le reti di Sciaudone e Stevanovic. Livorno in 10 per l'espulsione di Emerson

Il cambio di modulo sortisce subito gli effetti sperati: il Bari vince 2-0 contro il Livorno grazie ai gol di Sciaudone e Stevanovic. Oltre ai 3 punti i segnali incoraggianti arrivano soprattutto dal gioco espresso dalla squadra di Mangia, nettamente più a suo agio con il 4-3-3, modulo che esalta le caratteristiche di giocatori chiave come Sciaudone. 

LA PARTITA - Inizia fortissimo il Bari che ha due occasioni nei primi 2' di gioco: dopo 55 secondi ci prova Donati con un tiro dalla distanza dei suoi, ma Mazzoni para. Nell'azione successiva invece è Stevanovic a realizzare ad andar via sull'out sinistro e a mettere in mezzo un ottimo pallone per De luca che però va giù, Minelli lascia proseguire e sul pallone si avventa ancora Donati che prova la botta da fuori. Pallone di poco a lato del portiere amaranto. Il Livorno, spiazzato dall'aggressività del Bari prova a rallentare i ritmi e a colpire in contropiede senza però riuscire a rendersi pericoloso. Ne approfitta il Bari che al 15' trova il gol del vantaggio grazie a Daniele Sciaudone! Il numero 8 è abile a bruciare la difesa amaranto con un colpo di testa sugli sviluppi di una punizione battuta da Stevanovic. Il Livorno non si vede fino al 30' quando Cutolo, uno con dei piedi 'discreti', centra in pieno il palo spaventando Donnarumma. 38' Galano, bella azione personale si gira ma conclude a lato 41' Stevanovic prova a spaventare Mazzoni con un tiro da fuori

Nella ripresa Mangia sostituisce uno spento De Luca con Rozzi. Il Livorno ha una buona occasione con Galabinov, che al 55' prende il tempo a Camporese, ma il suo colpo di testa finisce fuori di poco. Il bulgaro si ripete 5' più tardi ma Donnarumma fa buona guardia. Al 65' è Calderoni a scaldare i guanti di Mazzoni al termine di una proiezione offensiva. Minuto 68, sgroppata impressionante di Sabelli che però arriva stanco al tiro e conclude alto di poco. Bari in controllo del match. Verso la mezz'ora della ripresa succede di tutto: il Livorno resta in 10 per il doppio giallo di Emerson. Nonostante l'inferiorità numerica la squadra di Gautieri va vicino al pareggio con Bernardini sugli sviluppi di un corner, il Bari però si salva con Donnarumma. Sul ribaltamento di fronte Sabelli parte in contropiede e serve Galano, che solo davanti a Mazzoni, si vede negare da Gemiti la gioia del 2-0. 2-0 che arriva allo scadere dell'ultimo dei 4' di recupero quando Rozzi è bravo a insistere su un pallone vagante, il 33 viene abbattuto da Mazzoni, Minelli non fischia ma la palla arriva a Stevanovic che mette il sigillo definitivo sui 3 punti del Bari.  

Il tabellino di Bari-Livorno 2-0

BARI (4-3-3) - Donnarumma; Sabelli, Camporese (61' Rossini), Ligi, Calderoni; Defendi, Donati (70' Romizi), Sciaudone; Galano, De Luca (46' Rozzi), Stevanovic. A disp.: Guarna, Contini, Filippini, Gomelt, Stoian, Wolski. All.: Mangia 

LIVORNO (4-3-3) - Mazzoni; Gemiti, Bernardini, Emerson, Lambrughi (18' Biagianti); Ceccherini (46' Belingheri), Moscati, Mosquera; Cutolo, Galabinov, Siligardi (42' Vantaggiato). A disp.: Coser, Gonnelli, Rafati, Surraco, Jelenic, Jefferson. All.: Gautieri

Arbitro: Minelli di Varese
Marcatori: 15' Sciaudone, 90+4' Stevanovic (B)
Ammoniti: Calderoni, Sabelli (B) Emerson, Ceccherini, Mosquera (L)
Espulsi: Emerson per doppia ammonizione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Bari-Livorno 2-0, il cambio di modulo porta subito i suoi frutti

BariToday è in caricamento