Domenica, 20 Giugno 2021
Sport

Mangia: "Varese? Colpa mia. Domani ci vorrà più fame del Pescara"

Il tecnico del Bari si assume le responsabilità del ko di sabato, poi guarda alla partita col Pescara: "Avranno voglia di riscatto, noi dovremo averne di più"

Lo scivolone del Bari a Varese è ancora vivo nella mente dei tifosi biancorossi, per la squadra invece, almeno a detta di Devis Mangia, la partita di sabato è stata già archiviata. "Guardare avanti" è il messaggio del tecnico dei galletti nella conferenza stampa pre-partita di Bari-Pescara, turno infrasettimanale in programma domani sera alle 20:30 al San Nicola. Di seguito le risposte del tecnico ai cronisti presenti:

A Varese senza le giuste motivazioni?
"E' stata una sconfitta episodica. Va presa come tale, ho già parlato al riguardo. La partita viene messa in archivio. Responsaiblità mia, pensiamo oltre, senza tornarci troppo. E' stata una partita non bella, ma neanche tragica. Un incontro privo di grandi contenuti. Preferisco analizzarla così, la prendiamo e guardiamo oltre".

Come mai si assume tutta la responsabilità?
"Dopo la domenica c'è sempre il lunedì, e noi dobbiamo viverla così. La partita è andata così l'archiviamo, prendiamo gli spunti necessari".

Domani farà turn-over?
"Sì, ci saranno cambiamenti in tutti e tre i reparti".

Come sostituirà Sciaudone (squalificato ndr)? Cambierà modulo?
"No, l'idea non è di modificare il modulo. Al posto di Sciaudone giocherà qualcun'altro".

Vera la storia degli allenamenti alle 7 del mattino?
"No, assolutamente eravamo qui alle 9".

Il rigore di Defendi? Ha sentito le sue dichiarazioni?
"Non gli ho chiesto nulla. Non mi voglio soffermare mai sui discorsi arbitrali. Se i ragazzi rispondono alle domande sono liberi di farlo. Ognuno fa le sue valutazioni, io per scelta non amo parlarne. Nelle ultime partite abbiamo preso dei rigori contro ma non mi soffermo. La cultura dell'alibi non fa parte del mio modo di essere. Mi girano le scatole quando prendiamo gol in generale, ma sugli arbitri non dico niente".

E l'espulsione di Sabelli?
"Ha fatto un errore. Durante ogni partita ci sono tre squadre che vanno in campo: le due che si affrontano e la terna arbitrale. Ognuno scende in campo per dare il meglio, gli errori capitano. Gli errori dal punto di vista comportamentale sono meno accettati".

Cosa vuole dai suoi domani sera?
"Voglio grande intensità e atteggiamento propositivo, non dobbiamo farci portare su ritmi o temi non nostri. Dobbiamo imporre la nostra partita. Sabato abbiamo fatto il gioco degli avversari".

Ha chiesto meno foga ai centrocampisti?
"Ci sono errori non voluti, non bisogna rimarcarli, altrimenti si può ottenere l'effetto contrario"

Coaa teme del Pescara?
"E' il peggior avversario che potesse capitarci (dopo lo 0-5 in casa col Carpi ndr), però anche noi veniamo da una sconfitta. Entrambe le squadre vorranno ripartire, noi dovremo avere più voglia".

Galano dal 1'?
"Si è possibile..."

La sconfitta di Varese è dunque un episodio isolato?
"Ho sbagliato io, è capitato, punto".

La squadra deve avere una mentalità più operaia?
"Dobbiamo avere intensità, agonismo, su tutte le situazioni, dalla più semplice alla più complicata"

Cosa chiedi ai tuoi difensori?
"Secondo me non ci sono stati errori, ma c'è stata una lettura sbagliata di una situazione nel secondo tempo. Bisogna migliorare, ma si può fare solo lavorando. Abbiamo avuto solo un giorno di scarico. Dobbiamo alzare al massimo il livello di attenzione".

Camporese out, solo 3 centrali a disposizione. I suoi difensori sono tranquilli?
"Questa squadra è fatta da ragazzi intelligenti, il professionista deve sapere che dall'errore può nascere l'opportunità di dimostrare qualcosa di più in futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia: "Varese? Colpa mia. Domani ci vorrà più fame del Pescara"

BariToday è in caricamento