Sport

Il Bari supera di misura il Modena e cancella il "meno" in classifica

Decide il gol di Ceppitelli in apertura di secondo tempo. Galletti sempre padroni del campo che hanno anche l'occasione di raddoppiare con Galano e Defendi. Desolazione San Nicola: appena 936 paganti

Con un gol di Ceppitelli, il Bari riesce a piegare il Modena, e a cogliere in un San Nicola semideserto, il primo successo in campionato.

Una vittoria di misura, il cui punteggio forse non rende giustizia al predominio territoriale del Bari, ma che serve a muovere la classifica, e ad infondere nei ragazzi di Alberti una buona dose di autostima e fiducia nei propri mezzi.

PRIMO TEMPO – Alberti conferma il modulo 4-3-3 con l’esordio di Polenta dal primo minuto. A centrocampo il rientro di Fossati in cabina di regia accanto a capitan Defendi e a Sciaudone, mentre in attacco Galano e Fedato si piazzano ai lati di Joao Silva. Nel Modena Novellino conferma il 3-5-2 di domenica scorsa, con la sola novità del rientrante Molina a centrocampo.
La maestosità del San Nicola, diventa desolazione quando ad occuparlo è un numero esiguo di supporter (936 i paganti, record negativo, ndr), tanto che a tratti sembra di assistere ad una gara a porte chiuse.
Il Bari riesce subito ad assumere il controllo del gioco, pur senza inizialmente costruire grandissime occasioni da gol.
I Galletti si espongono a qualche ripartenza, ma fino alla mezz’ora, Manfredini e Guarna si limitano al lavoro di ordinaria amministrazione.
Galano prova a bissare l’eurogol di domenica scorsa, al 38', con un’elegante volee sugli sviluppi di un corner, ma è bravo Manfredini a deviare. Resta l’occasione più importante per i ragazzi di Alberti, nel primo tempo che vede le due squadre andare al riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – All’inizio di ripresa, si consuma l’azione che dà la svolta al match: l’incornata vincente di Ceppitelli sugli sviluppi di un angolo, giunge al 7’.
Il Modena non reagisce, ma continua a subire le incursioni dei Galletti, che già al 13’ con Galano avrebbero l’occasione per mettere il punto esclamativo sul match, ma l’esterno biancorosso sciupa spedendo il pallone sul fondo.
Novellino cerca soluzioni nuove dalla panchina, inserendo Bruno, Salifu e Surraco; nel Bari entra Chiosa per Sabelli e Beltrame al posto di Galano (tra i migliori dei suoi). I canarini si affacciano con maggiore insistenza sulla trequarti avversaria, ma Guarna non corre grossi rischi. E’ anzi capitan Defendi ad avere sul piede la palla del 2-0, concludendo di poco sul fondo a 6’ dal termine.
Il tentato arrembaggio finale del Modena non porta frutti, e la grande occasione che Babacar sciupa al 48’, giunge solo grazie su “gentile” concessione di Romizi. Il Bari trova la prima vittoria che cancella finalmente il segno meno dalla classifica, e che forse può dare inizio ad un campionato tutto nuovo.

Tabellini

Bari (4-3-3) Guarna; Sabelli (31’st Chiosa), Ceppitelli, Polenta, Calderoni; Sciaudone, Fossati (24’st Romizi), Defendi; Galano (34’st Beltrame), Joao Silva, Fedato. A disposizione: Pena, Vosnakidis, Marotta, Lugo, M. Alonso, Altobello. All. Alberti

Modena (3-5-2) Manfredini; Potenza (14’st Bruno, Gozzi, Manfrin; Molina, Bianchi (18’st Salifu), Rizzo, Signori, Garofalo; Babacar, Mazzarani (29’st Surraco). A disposizione: Pinsoglio, Nardini, Belloni, Calapai, Cionek, Stanco. All. Novellino

Arbitro: Bruno di Torino

Marcatori: 8’st Ceppitelli

Ammoniti: Sabelli (B), Defendi (B), Romizi (B), Molina (M), Bianchi (M)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bari supera di misura il Modena e cancella il "meno" in classifica

BariToday è in caricamento