Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Bari-Padova 3-0 | Bari scatenato. Rotondo successo casalingo

Doppio Caputo e Ghezzal. Che Bari. Padova frastornato. Colomba ad un passo dall'esonero. Terza vittoria nelle ultime quattro partite. Squadra ritrovata

Un'immagine del San Nicola ai bei tempi (foto di Christian Montanaro)

Franco Colomba probabilmente tra qualche giorno non mangerà il dolce che porta il suo nome. Padova annichilito da un grande Bari che, con la terza vittoria nelle ultime quattro partite, esce definitivamente dalla crisi che l'aveva colpita a metà stagione.

Importante successo casalingo che riconcilia con pubblico e critica, e prestazione convincente al di là del risultato. Doppio Caputo e Ghezzal, al secondo goal consecutivo. La squadra di Torrente continua ad andare avanti con i goal degli uomini del suo pacchetto offensivo, con il capitano biancorosso sempre più capocannoniere.

SUBITO UNA BUONA PARTENZA - Poteva spaventare lo schieramento offensivo disposto da Franco Colomba, e invece il Bari è partito subito forte, con un Caputo ispirato e il rientrante Iunco molto in palla, seppur molto rivedibile sotto porta.

Lui al 7' a impegnare subito Silvestri e lui al 20' a fallire una buonissima occasione a tu per tu con la porta. Padova affidato alle sfuriate di Farias e Cutolo, ma un pò slegata nei reparti. L'infortunio di Ceppitelli al 32' poteva costar caro, ma i galletti sono stati bravi a non perdere la testa e a continuare con la medesima lena, sfiorando il goal al 36' su punizione con Ghezzal.

CAPUTO IN GOAL - Al 39' il vantaggio, con Ciccio Caputo. Merito di Iunco, che mettendo pressione a Della Fiore, ha servito una palla invitante per il capitano, bravo poi a trafiggere Silvestri in diagonale. Il raddoppio al 44' con un pregevole cucchiaio di Ghezzal, uno che ci sta abituando ai goal difficili, e primo tempo in naftalina col prezioso vantaggio.

DELLA FIORE ESPULSO NELLA RIPRESA - al 15' della ripresa la svolta. Espulso il difensore ex scuola Inter, in evidente involuzione, e rigore per il Bari. Dal dischetto ancora Caputo, che trova la sua personale doppietta.

Il poker poteva arrivare da Iunco, tanto bravo nella costruzione della manovra, quanto deficitario sotto porta. Ma forse sarebbe stato chiedere troppo. L'importante è stato aver ritrovato il caro vecchio Bari.

---

IL TABELLINO:

BARI (4-3-3): - Lamanna, Sabelli, Ceppitelli (32' Altobello), Dos Santos, Rossi, Dedendi, Sciaudone, De Falco, Ghezzal (28' s.t. Galano), Caputo, Iunco (35' s.t. Tallo) - All: Torrente

PADOVA (4-3-3) Silvestri, Rispoli, Cionek, Trevisan, Della Fiore, De Feudis (7' s.t. De Vitis), Viviani, Cuffa (24' s.t. Jelenic), Babacar, Farias (27'. s.t. Raimondi), Cutolo- All: Colomba

Reti: 39' Caputo, 44' Ghezzal, 18' s.t. Caputo su rigore

Ammoniti: Iunco, Viviani, Trevisan

Espulsi: Della Fiore

BARI: PADOVA: LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Padova 3-0 | Bari scatenato. Rotondo successo casalingo

BariToday è in caricamento