Sport

Bari, Polito: "Da lunedì saremo in 'trincea'. Lo spirito è quello giusto"

Il direttore sportivo dopo il primo giorno di lavoro della squadra agli ordini di mister Mignani. Lunedì la partenza per il ritiro di Lodrone di Storo, in Trentino, dove la squadra rimarrà fino al 31 luglio giocando tre amichevoli

Ciro Polito

Ieri il Bari si è ritrovato presso il centro Allievi della Guardia di Finanza per lavorare agli ordini di mister Mignani, in questi primi giorni di test atletici che precedono la partenza per il ritiro di Lodrone di Storo.

La squadra, che ha sostenuto soltanto allenamenti individuali come da protocollo in attesa del secondo ciclo di tamponi, è stata osservata da vicino anche dal direttore sportivo Ciro Polito che ha poi parlato attraverso i media ufficiali biancorossi.

"Lo spirito è quello giusto - ha detto - anche se sappiamo che noi e tutti abbiamo delle problematiche legate al mercato. Ci sono giocatori che sanno che sono stati messi in uscita, sono stato chiaro con loro, massimo rispetto, l'importante è che cerchiamo di allenarci tutti col piglio giusto. I ragazzi stanno lavorando dando disponibilità e mettendosi a disposizione del mister. Questo pre-ritiro è abbastanza libero, ognuno è libero di stare nelle proprie dimore. Da lunedì andremo in trincea per preparare una stagione tortuosa".

Polito ha commentato anche l'innesto di D'Errico, giocatore rappresentativo arrivato dopo 6 stagioni al Monza, contraddistinte da una scalata dalla D alla B: "La società mi ha messo a disposizione la possibilità di intervenire in un momento in cui non si poteva. Eravamo stati chiari sulla necessità di sfoltire prima di acquistare, ma pur non avendo fatto chissà quali uscite mi hanno consentito di portare un calciatore che dopo sarebbe stato molto difficile prendere visto che è un top per la categoria. Ora toccherà a me dedicarmi alle uscite anche se non sarà semplice. D'Errico è una mezz'ala ma il mister dalla trequarti in su può sfruttarlo dove vuole, è un calciatore forte".

Infine una battuta sul rinnovo annuale di capitan Di Cesare: "Sapevo che era un giocatore rappresentativo sempre ben voluto dal gruppo. Per creare un gruppo coeso ho dato dei punti fermi, secondo me lui deve essere un giocatore importante. Darà il suo anche in campo nonostante l'età. Quando uno è un professionista serio può essere molto utile al percorso della squadra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, Polito: "Da lunedì saremo in 'trincea'. Lo spirito è quello giusto"

BariToday è in caricamento