rotate-mobile
Sport

Bari-Pro Vercelli 6-2: show di Rosina al San Nicola. Galletti a valanga sui piemontesi

Vittoria rotonda della squadra di Camplone: nel primo tempo le reti di Defendi e Maniero, nella ripresa a segno Sansone, Rosina (doppietta) e Dezi. Per gli ospiti gol di Emmanuello e Beretta

Vittoria convincente del Bari che travolge 6-2 la Pro Vercelli e conferma di trovarsi molto più a suo agio tra le mura del San Nicola piuttosto che in trasferta.

I biancorossi che non erano partiti benissimo (palo di Beretta in avvio) hanno avuto il merito di crescere col passare dei minuti chiudendo il primo tempo avanti di due goal grazie a Defendi e Maniero. Nella ripresa 3-0 di Sansone su punizione, poi un black-out che ha riportato i piemontesi sul 3-2 con le reti di Emmanuello e Beretta su rigore. Fortunatamente si è scatenato Rosina che con due centri e l'assist per il sesto goal di Dezi si è portato a casa il premio di migliore in campo.

I biancorossi restano al nono posto ma sono a 3 punti dalla quarta posizione: adesso c'è bisogno di continuità per continuare ad alimentare le possibilità di arrivare ai play-off

LA PARTITA - Il primo squillo della partita è della Pro Vercelli al 3' minuto con una conclusione di prima di Malonga dalla lunghissima distanza. Al 7' pasticcio di Rada che perde il pallone e spiana la strada a Beretta, l'attaccante s'invola verso la porta biancorossa e calcia ma colpisce il palo esterno, che rischio per il Bari! I biancorossi ci mettono un quarto d'ora per affacciarsi nella metà campo piemontese ma al primo affondo vanno in vantaggio grazie a Defendi completamente dimenticato dalla difesa della Pro: il capitano barese raccoglie una sponda di Maniero e da pochi passi batte Pigliacelli. I piemontesi provano a rispondere con un calcio piazzato di Mammarella e al 19' con una botta dalla distanza di Emmanuello. I galletti si rifanno pericolosi poco prima della mezz'ora: cross di Dezi dalla sinistra, Maniero stacca di testa in solitudine ma la sua deviazione finisce fuori di un soffio. Immediata la risposta degli ospiti ancora con Emmanuello che dopo aver eluso la marcatura di Tonucci costringe ad un grande intervento Micai. Il Bari colleziona tre occasioni una dopo l'altra: prima è Dezi a provarci con un'insidiosissina conclusione dalla distanza deviata in corner, poi è Rada di testa ad impegnare Pigliacelli e Legati, infine è Defendi a colpire la traversa dopo una percussione di Donkor. È soltanto il preludio al raddoppio biancorosso che arriva al 38': rinvio impreciso di Pigliacelli con la sfera che finisce sui piedi di Sansone, percussione del numero 11 e palla messa forte in mezzo dove arriva Maniero in spaccata per il 2-0. Grande esultanza del bomber campano al rientro dopo i problemi al ginocchio: per lui è il 10º goal stagionale. Si va al riposo con il Bari avanti di due goal nonostante una prova a tratti migliore degli ospiti.

La ripresa inizia con la Pro che prova subito a farsi pericolosa: Micai compie un intervento ancor più determinante di quello del primo tempo, ancora una volta su Emmanuello. I padroni di casa rispondono immediatamente: Romizzi verticalizza per Defendi che può puntare la porta avversaria, il suo tiro, tuttavia, viene respinto da Pigliacelli. Si lamentano Sansone e Maniero, posizionati in una condizione più vantaggiosa. Dopo 10 minuti arriva il goal che sembra chiudere definitivamente la gara: punizione dai 25 metri, sulla palla va Sansone da quella che è la sua mattonella. In effetti la pennellata del lucano non lascia scampo a Pigliacelli. Sembra finita con ancora mezz'ora da giocare, ma la squadra di Foscarini la riapre con Emmanuello, il migliore dei suoi: il centrocampista dialoga bene nello stretto con Malonga e si presenta a tu per tu con Micai che questa volta non può davvero nulla .I piemontesi rinfrancati dal gol ci provano ancora con un colpo di testa di Malonga ma la conclusione in tuffo dell'ex Torino e Cesena termina fuori. Con le squadre molto lunghe Camplone decide di giocarsi la carta Boateng per Sansone per sfruttare la velocità nelle ripartenze dell'italo-ghanese. Al 68' però le cose per i biancorossi si complicano: la difesa barese va nuovamente in sofferenza su una combinazione nello stretto e c'è un leggero contatto tra Donkor e Beretta. L'attaccante piemontese accentua la caduta e inganna Martinelli che concede un rigore generoso. Sul dischetto va l'attaccante scuola Milan che spiazza Micai per il momentaneo 3-2, Proprio quando inizia a farsi concreta la paura di una rimonta piemontese, sale in cattedra Alessandro Rosina: al minuto 78 il fantasista s'inventa una splendida conclusione a giro dal limite dell'area che prima sbatte sulla traversa e poi finisce in rete. Un goal che vale il prezzo del biglietto. Non contento l'ex Catania si toglie anche la soddisfazione di segnare la sua prima doppietta in biancorosso circa dieci minuti più tardi, quando Boateng lo mette da solo davanti al portiere. Nel finale c'è gloria anche per Dezi, autore di un goal meritato su assist di Rosina.

BARI (4-3-3): Micai; Donkor (84' Lazzari), Tonucci, Rada, Gemiti; Dezi, Romizi (76' Donati), Defendi; Rosina, Maniero, Sansone (67' Boateng). A disp.: Guarna, Cissokho, Jakimovski, Gentsoglou, Puscas. 

PRO VERCELLI (3-5-2): Pigliacelli; Legati, Budel, Bani; Germano, Emmanuello (73' Castiglia), Rossi, Scavone, Mammarella; Beretta (85' Marchi), Malonga (66' Mustacchio). A disp.: Melgrati, Berra, Filippini, Redolfi, Sprocati, Ardizzone,  Forte, 

Arbitro: Martinelli di Roma 2.
Marcatori: 15' Defendi (B), 39' Maniero (B), 54' Sansone (B), 57' Emmanuello (P), 70' rig. Beretta (P), 79', 87' Rosina (B), 90' Dezi (B)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Pro Vercelli 6-2: show di Rosina al San Nicola. Galletti a valanga sui piemontesi

BariToday è in caricamento