Basket Cus Bari: con largo anticipo i ragazzi del coach Miriello conquistano il titolo regionale under 18

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Con due giornate d’anticipo, il Cus Bari conquista il titolo regionale nella categoria under 18 d’eccellenza. Il successo casalingo con l’Happy Casa Brindisi, e la concomitante sconfitta dell’altra compagine brindisina (Aurora) sul campo di Foggia, valgono la certezza matematica del primo posto. La vittoria del campionato vale anche l’accesso diretto alla fase interregionale per i ragazzi allenati da Roberto Miriello e Gigi Serrano, impegnati anche nel campionato di serie D che li vede in lotta per accedere alla fase playoff. A fine gara Roberto Miriello, coach e responsabile tecnico dice “Gran parte del merito, se non tutto, va a questi meravigliosi ragazzi, che si stanno allenando quotidianamente con grande passione. Avevamo chiesto loro applicazione, costanza, concentrazione e intensità, e loro hanno dato tutto questo. Lo staff ci sta mettendo progettazione, progettualità e competenza, e la società ci sta mettendo in condizione di fare tutto questo. Un risultato che non era in programma ma evidentemente il lavoro svolto ha premiato i più meritevoli” Soddisfazione ed entusiasmo che non si fermano alla vittoria del campionato. “ Il CUS Bari – continua Miriello - deve essere fiero del risultato ottenuto e ancor più dei suoi ragazzi perché si parla di ragazzi non ancora maggiorenni e più di uno non ancora sedicenne. Personalmente sono felicissimo vorrei ringraziare in primis il CUS nella figura di Donato Ravelli ( senza di lui per conoscenze competenze poco si sarebbe fatto) Carlo Serrano (mio consigliere e gran conoscitore di basket) Gianvito Gaeta (per l'attenzione quasi maniacale per i ragazzi) Francesco Damiani (infonde serenità ed energia positiva unica) tutto lo staff Tecnico, Giorgio Giordano per l'eccellente lavoro fisico svolto, Yuri Dimitri, Gino Macellaio e Salvo Cannarella perché ognuno di loro ha messo il suo mattoncino ma un ringraziamento particolare va a Gigi Serrano perché è ed è stato uno degli artefici principali della crescita di questi ragazzi sempre al mio fianco e non da aiuto ma da protagonista.” Roster Antonio Martellotta, Alessandro Ravelli, Marco Stimolo, Roberto Gaeta, Alessandro Muscatelli, Giuseppe Ventura, Valerio Genchi, Amedeo De Astis, Alessandro Battista, Tony Notaristefano, Giorgio Acella, Samuele Ciacio, Marco Argentino, Giovanni Giovine

Torna su
BariToday è in caricamento