Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Bellomo: è asta fra Roma e Inter. In Svizzera nasce il "caso" Sion-Bari

Dopo le dichiarazioni di Zdenek Zeman, la Roma è in vantaggio sull'Inter nella corsa a Bellomo. Il Bari, però, aspetterà il rilancio dei nerazzurri. Nel frattempo in Svizzera nasce un "giallo" relativo all'amichevole Sion-Bari

Continua(e continuerà almeno per un'altra settimana) a tenere banco in questa finestra di calciomercato invernale la 'telenovela' relativa a Nicola Bellomo. Il futuro del talento biancorosso, infatti, continua a restare in bilico visto che, a differenza di qualche giorno fa, non è più così certo il suo passaggio all'Inter.

Attualmente, cioè, è diventata la Roma la squadra in pole position per accaparrarsi la seconda metà del cartellino del numero dieci biancorosso visto che i capitolini, dopo gli apprezzamenti espressi da Zeman nei confronti del giocatore, hanno superato i meneghini. I giallorossi, infatti, hanno sopravanzato l'offerta del club di Moratti, fermo a 1,8 milioni, offrendo alla società di via Torrebella 2 milioni per portarsi a casa il 50% del cartellino di Bellomo. Complice anche l'intesa nata nelle ultime due stagioni, come dimostrano gli arrivi a Bari di Crescenzi, Sabelli e Tallo, la trattativa fra le due società è molto ben avviata e non è da escludere che l'accordo di massima per il trasferimento di Bellomo in giallorosso sia già stato trovato.

Il tutto, però, senza tener conto del più che possibile rientro nella trattativa dell'Inter: i neroazzurri, che hanno da giocarsi nella vicenda la preferenza espressa dal giocatore, con grossa probabilità quantomeno pareggeranno l'offerta della Roma visto l'arrivo nelle casse meneghine di contanti freschi dovuti alla cessione imminente di Sneijder al Galatasaray. E questo non può che fare piacere al Bari visto che, un'eventuale controfferta dell'Inter, spingerebbe la Roma a rilanciare creando una sorta di asta fra le due società. In ogni caso, sembra difficile che l'ufficialità della cessione del giocatore avvenga prima di una settimana visto che il club biancorosso ha tutto l'interesse affinchè le offerte per Bellomo diventino sempre più consistenti.

Nel frattempo, un piccolo "caso" si è aperto dopo l'amichevole disputata sabato ad Enziteto fra Bari e Sion. Il tutto nasce da un articolo, pubblicato ieri dalla testata svizzera Blick, nel quale si sostiene la tesi di netti favoritismi avvenuti nei confronti del Bari durante il match. Si parla, infatti, di un presunto fuorigioco non fischiato sull'azione del gol decisivo di Galano, di altri offside non sanzionati ai galletti e di un possibile calcio di rigore non fischiato all'attaccante elvetico Itaperuna. Il tutto accompagnato da alcune dichiarazioni "al veleno" di due dei giocatori più rappresentativi del club elvetico, Margairaz e Gelson Fernandez(vecchia conoscenza del nostro campionato) i quali, in parole povere, spiegano come nel nostro paese si tenda a favorire le squadre casalinghe. La conferma di ciò sarebbe la reazione di Gennaro Gattuso il quale, a quanto pare, si sarebbe infuriato nell'intervallo contro lo staff del suo club, reo di non aver organizzato al meglio la gara anche dal punto di vista arbitrale.

Ma non è tutto: nell'articolo, infatti, ci sono anche delle insinuazioni relative, ancora una volta, alle scommesse. Nella chiosa del pezzo, cioè, il cronista elvetico specifica che su alcuni portali italiani era possibile scommettere sulla partita, lasciando libera interpretazione di questo "particolare sfizioso", come viene identificato nel pezzo, ai lettori. Fortuna che era solo un'amichevole...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellomo: è asta fra Roma e Inter. In Svizzera nasce il "caso" Sion-Bari

BariToday è in caricamento