rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Bari-Messina 1-2: colpo dei peloritani al San Nicola, primo ko casalingo per i galletti

Sconfitta a sorpresa per la squadra di Mignani: vantaggio con Terranova al 10' e pari quasi immediato di Trasciani. Nel finale gol vittoria di Gonçalves. Bari a +8 sulla Virtus Francavilla, nuova seconda del Girone C a +9 sul Catanzaro

Primo ko in casa per il Bari, sconfitto a sorpresa dal Messina col punteggio di 1-2 nel match della 24ª giornata del Girone C di Serie C.

Pur avendo sbloccato il match con un gol di Terranova dopo dieci minuti di gioco, la truppa biancorossa ha subito incassato il gol del pari ospite segnato da Trasciani. Nella ripresa pur aumentando il peso offensivo e cercando con maggiore insistenza il gol del vantaggio, la squadra di Mignani si è fatta sorprendere durante il forcing finale: dopo un pallone perso a centrocampo, a pochi minuti dal 90', i peloritani hanno trovato il gol vittoria con Gonçalves.

Brutta sconfitta per atteggiamento e mole di gioco prodotta dai galletti, presi alla sprovvista dall'atteggiamento del Messina, squadra pienamente invischiata in zona retrocessione, venuta a fare la voce grossa al San Nicola con una prestazione gagliarda. 

Il vantaggio in classifica sul secondo posto è ancora cospicuo ma si assottiglia: ora sono 8 i punti di margine sulla Virtus Francavilla, nuova seconda dopo aver battuto il Potenza. Vittorioso anche il Catanzaro in casa contro l'Avellino, ora a -9 dai galletti. Il Bari ora tornerà in campo sabato 12 febbraio alle 17:30 nel derby contro il Monopoli.

Bari-Messina: la cronaca

Mignani conferma l'undici vittorioso sul campo del Monterosi ad eccezione di Polverino, che si riaccomoda in panchina per lasciare il posto al rientrante Frattali. Buon avvio da parte del Messina, che pare ben messo in campo e che al 4' prova a farsi vedere in avanti con un tiro di Fofana deviato in angolo dalla difesa. Al 9' primo tentativo del Bari con Antenucci con un destro dal limite parato con qualche difficoltà. Il vantaggio arriva un minuto più tardi sugli sviluppi di un corner con una terrificante incornata di Terranova, troppo libero di staccare da solo. Al quarto d'ora tiro di Fazzi dalla distanza: gran destro indirizzato all'incrocio, provvidenziale l'intervento di Frattali. Il portiere biancorosso però non può nulla sul colpo di testa di Trasciani nato dal successivo corner: anche il difensore dei siciliani stacca indisturbato, troppo statica la difesa del Bari.    40' tiro dalla distanza di Gonçalves, respinge Frattali. Palo del Bari al 43': cross di Pucino dalla trequarti, Antenucci appostato sul dischetto colpisce benissimo di testa ma coglie in pieno il palo con Lewandowski battuto e salvato solo dal legno. Vicinissimi al raddoppio i biancorossi. È l'ultimo brivido del primo tempo che vede le squadre rientrare negli spogliatoi sull'1-1.

Il secondo periodo di gara ricomincia senza sostituzione, sulla panchina biancorossa però iniziano le fasi di riscaldamento per Galano e Simeri. Al 49' proteste dei calciatori biancorossi per una lieve trattenuta su Cheddira in area di rigore. I padroni di casa sembrano scesi in campo con maggiore convinzione rispetto al primo tempo ma faticano a trovare il varco giusto, complice un Messina che si difende con ordine e vigore e con tanti uomini dietro la linea del centrocampo con un modulo che in fase di non possesso diventa un 4-5-1. Superata da poco l'ora di gioco scocca il momento di Cristian Galano, inserito al posto di Scavone: biancorossi a trazione offensiva. Al 75' colpo di testa di Terranova sugli sviluppi di un calcio di punizione, pallone deviato in corner. Sugli sviluppi dell'angolo incredibile opportunità per Cheddira che appostato sul dischetto batte a volo col destro ma trova una soprendente parata di Lewandowski. È l'ultima azione dell'italo-marocchino, richiamato in panchina a 10' dal termine per far posto a Simeri. Pericolo per la difesa biancorossa all'84': Piovaccari riesce a controllare un pallone in area, a girarsi e calciare senza però colpire bene la sfera. Gli ospiti sembrano accontentarsi di un pareggio ma incredibilmente passano in vantaggio all'87': Maita perde un brutto pallone a centrocampo, la sfera arriva a Fofana che strappa centralmente e serve l'accorrente Gonçalves, che di sinistro, tutto solo, batte Frattali per l'1-2 siciliano.

Bari-Messina: il tabellino

BARI (4-3-1-2): Frattali; Pucino, Terranova, Gigliotti, Ricci; Maita, Maiello, Scavone (65' Galano); D’Errico; Antenucci, Cheddira (79' Simeri). A disp.: Polverino, Plitko, Celiento, Di Cesare, Bianco, Citro, Misuraca, Mazzotta, Belli, Daddario. All. Mignani.

MESSINA (4-4-2): Lewandowski; Tiago Gonçalves (90' Camilleri), Celic, Carillo, Trasciani; Russo (57' Statella), Rizzo, Fofana, Fazzi; Marginean (65' Konaté), Adorante (57' Piovaccari). A disp.: Rondinella, Darmian, Angileri, Dipinto. All.: Raciti.

Arbitro: Ricci di Firenze
Assistenti: Montagnani - Bartolomucci
IV: Caldera

Marcatori: 10' Terranova (B), 16' Trasciani (M), 87' Tiago Gonçalves (M)
Note - ammoniti Celic, Fofana (M), Gigliotti (B). Recupero: - pt, 4' st. Spettatori: 5283 (430 abbonati; 0 ospiti)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Messina 1-2: colpo dei peloritani al San Nicola, primo ko casalingo per i galletti

BariToday è in caricamento