Calcio

Bari-Paganese 1-1: Firenze replica a Botta, pari a nervi tesi al San Nicola

I biancorossi sbloccano con il gol in avvio dell'argentino, poi nel finale di tempo restano in dieci per l'espulsione di Bianco e falliscono un rigore con Antenucci. Nella ripresa il pari dei campani con Firenze. I galletti restano al primo posto del Girone C

Pareggio ad alta tensione tra Bari e Paganese nel match della quinta giornata di Serie C, terminato col punteggio di 1-1. In vantaggio nelle primissime fasi dell'incontro con la prima rete biancorossa di Rubén Botta, la squadra di Mignani si è complicata la vita nel finale del primo tempo.

Bianco, autore di una sbracciata su Cretella, ha guadagnato anzitempo gli spogliatoi rimediando un rosso diretto, e come se non bastasse, nei minuti seguenti, Mirco Antenucci ha fallito un calcio di rigore lasciandosi respingere la conclusione da Baiocco. A metà ripresa, complice la stanchezza per l'uomo in meno, il Bari è stato raggiunto sul pari da Firenze.

Un risultato tutto sommato giusto per quanto visto in campo, che comunque consente alla formazione biancorossa di rimanere in testa al Girone C con 11 punti, a +1 su Taranto e Monopoli. Il prossimo impegno dei galletti sarà nel turno infrasettimanale, mercoledì 29 alle 18:00 sul campo dell'ACR Messina.

Bari-Paganese, la cronaca

Le novità di giornata nell'undici di Mignani sono il debutto di Di Gennaro dal 1', e il ritorno nell'undici iniziale di Simeri dopo aver deciso gli ultimi due incontri con Picerno e Catania. Al San Nicola bastano appena 120 secondi per veder cambiare il risultato: Antenucci prova ad incunearsi per vie centrali ma viene contrastato dai centrali campani, nel tentativo di liberare l'area però, Murolo regala il pallone a Rubén Botta, che non si fa pregare e scarica in porta un destro discretamente angolato, Baiocco ci arriva ma non basta e i biancorossi sono avanti 1-0. La Paganese prova a replicare un paio di minuti più tardi con un'incursione sulla fascia sinistra, Iannone cede la sfera all'accorrente Firenze che però conclude sull'esterno della rete. Esordio non fortunato per Di Gennaro, costretto ad abbandonare il campo dopo 13' di gioco a seguito di un contrasto: dentro al suo posto Bianco. Sospinta dal centinaio di tifosi al suo seguito, la Paganese crea il primo vero pericolo al 22' con uno spunto di Cretella dalla fascia destra: pallone teso in mezzo, Frattali smanaccia, Belli si rifugia in corner. Risposta immediata dei padroni di casa con una conclusione dalla distanza di Bianco, potente ma non precisa. Primo cooling break dell'incontro al 25', un'interruzione necessaria vista le temperature ancora calde. Nel finale di tempo prova a rendersi nuovamente pericoloso Antenucci ma ancora una volta la sua iniziativa viene contrastata dalla difesa azzurrostellata. Una partita fino a quel momento tranquilla, degenera dal punto dei vista dei nervi negli ultimi minuti del primo tempo: su una mischia da corner Bianco sbraccia su Cretella e prende il rosso diretto lasciando in 10 i suoi. Tra i protagonisti della mischia anche Castaldo che viene ammonito. Nel corso dei minuti di recupero Murolo stende Di Cesare e l'arbitro decreta immediatamente il calcio di rigore tra le proteste campane. Dal dischetto va Antenucci che si fa parare il tiro da Baiocco, bravo e fortunato a deviare il pallone sul palo.

Doppio cambio al rientro dagli spogliatoi: dentro Mallamo e Cheddira per Botta e Antenucci, Mignani ridisegna i suoi con un 4-3-2. Due cambi anche per la Paganese con l'ingresso di Sbampato e Piovaccari per Murolo e Iannone. Subito pericolosi i galletti con un'iniziativa di Simeri, che controlla un lancio in profondità entra in area e calcia col destro colpendo l'esterno della rete. Applausi da parte dei tifosi biancorossi. Al 51' è Cheddira a sciupare il potenziale raddoppio spedendo alto di testa un ottimo invito di Ricci. Bello spunto di Ricci al 62': il terzino va via a Sbampato sull'out mancino e prova il tiro, Baiocco però non si fa sorprendere e blocca senza troppi affanni. Rischia il Bari al minuto 63': traversa di Tissone al 63' con una conclusione dai 25 metri, sul prosieguo dell'azione Castaldo prova la rovesciata ma Frattali si oppone con un gran riflesso deviando in corner. Cinque minuti dopo il secondo cooling break la Paganese pareggia: Piovaccari parte centralmente palla al piede e cede la sfera all'accorrente Firenze che di prima intenzione batte Frattali. All'83' mischia nell'area campana su un pallone velenoso messo in mezzo da D'Errico, si salvano gli ospiti seppur con qualche affanno. Continua la pressione offensiva dei biancorossi, nonostante l'uomo in meno: Cheddira si libera al tiro dal limite, Baiocco si distende e para, sulla ribattuta Simeri si fa cogliere in fuorigioco. Nel finale cambio difensivo di Mignani che inserisce Celiento per Simeri. Durante l'ultimo dei 4' di recupero D'Errico prova ad entrare in area e reclama il penalty ma viene ammonito per simulazione e l'arbitro decreta la fine delle ostilità con un pari.

Bari-Paganese 1-1: il tabellino

BARI (4-3-1-2): Frattali; Belli (77' Pucino), Di Cesare, Terranova, Ricci; Maita, Di Gennaro (15' Bianco), D'Errico; Botta (46' Mallamo); Antenucci (46' Cheddira), Simeri (89' Celiento). A disp.: Polverino, Gigliotti, Citro, Mazzotta, Scavone, Marras, Paponi. All. Mignani.

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Scanagatta, Murolo (46' Sbampato), Schiavi; Manarelli (44' Sussi), Zanini (65' Zito) Tissone (65' Vitiello), Cretella, Iannone (46' Piovaccari); Castaldo, Firenze. A disp.: Pellecchia, Caruso, Volpicelli, Perlingieri, Schiavino, Guadagni, Del Regno. All. Grassadonia.

Arbitro: Petrella di Viterbo
Assistenti: Cortese - Micalizzi
IV: Lovere

Marcatori: 2' Botta (B), 76' Firenze (P)
Note - ammoniti Castaldo, Murolo, Vitiello, Zito, Pellecchia (non dal campo) (P), Frattali, Ricci, D'Errico (B). Espulso: Bianco (B) per condotta violenta. Baiocco (P) para un rigore ad Antenucci (B) al 45'+5. Recupero: 4' p.t., 4' s.t. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Paganese 1-1: Firenze replica a Botta, pari a nervi tesi al San Nicola

BariToday è in caricamento