Calcio

Bari-Paganese, le voci dallo stadio | Mignani: "In parità numerica sarebbe stata una partita diversa"

Il tecnico dei biancorossi ha commentato con una punta di rammarico il pareggio maturato al San Nicola contro i campani. Grassadonia: "Complimenti agli avversari, per noi un pareggio che deve diventare un punto di partenza"

Nel post partita di Bari-Paganese, incontro della quinta giornata di Serie C terminato sul punteggio di 1-1, i due allenatori sono intervenuti in sala stampa per rispondere alle domande dei cronisti.

Al mister dei biancorossi, Michele Mignani, è stato chiesto quanto rammarico ci fosse dopo la piega presa a un certo punto dal match: "Ci sono state due partite in una. Mi è piaciuto più il secondo tempo. Non entro nel merito delle decisioni ma siamo rimasti in 10, abbiamo sbagliato un rigore. Nella ripresa però ho visto la reazione della squadra che ha provato a vincerla anche in inferiorità numerica, provandoci fino al 95'. Dobbiamo essere più bravi noi dopo averla incanalata a provare con più decisione a chiuderla e a non cadere nelle provocazioni".

La partita è cambiata nel finale del primo tempo, dopo il rosso a Bianco e il rigore sbagliato da Antenucci: "Episodi? Non li commento anche se ci hanno sfavorito. Abbiamo provato a riorganizzarci, volevamo mantenere il vantaggio e per quello ho messo due attaccanti. Non mi volevo abbassare per difendermi, e secondo me l'abbiamo fatto bene. Abbiamo concesso solo la traversa e un paio di palle inattive, rimanendo pericolosi nella loro area di rigore. Ho apprezzato la volontà e la voglia. Il rammarico più grosso non è il rigore sbagliato ma essere rimasti in 10, in parità numerica sarebbe stato diverso".

Sull'episodio dell'espulsione: "Credo di avere una squadra di giocatori esperti, non so cosa sia successo. Non butto la croce addosso a nessuno, l'arbitro ha preso una decisione diversa tra l'espulsione di Bianco e il fallo di Murolo dove ha fischiato il rigore. Ultimamente ci succede spesso di sbagliare l'ultimo passaggio e alcune scelte".

Sull'infortunio occorso a Di Gennaro: "Mi auguro non abbia nulla, ha sentito un dolore al ginocchio, spero non sia grave aspettiamo i controlli".

In vista della trasferta di Messina di mercoledì, potrebbe esserci del turn-over: "Mi prendo stasera per riordinare le idee, guarderò la condizione di chi ha giocato e tra domani e martedì valuterò se fare dei cambi. Il gol subito? Ci siamo scoperti sulla catena di destra, c'è anche merito degli avversari che hanno sfruttato bene l'occasione".

Infine, sulla delusione derivante dal risultato: "Era sbagliato pensare di avere la strada in discesa. Non abbiamo vinto, ma non abbiamo neanche perso. Il campionato è lungo, sarebbe sbagliato preoccuparsi o valutare negativamente il fatto che oggi sia sfumata la vittoria".

Grassadonia: "Espulsione e rigore sbagliato ci hanno avvantaggiato"

grassadonia-bari-paganese-2Soddisfazione per Gianluca Grassadonia, allenatore degli azzurrostellati: "Faccio i complimenti al Bari e a Mignani - ha detto -. Ci siamo detti prima della partita che per noi questo incontro potesse essere un punto di partenza. Siamo un cantiere aperto ma i ragazzi ci stanno mettendo tutto. Nonostante il gol in avvio la squadra ha fatto quello che avevamo preparato. L'espulsione e il rigore sbagliato ci hanno avvantaggiato, nella ripresa è stato bene Frattali. Mi auguro possa essere un punto di partenza e che la squadra tragga consapevolezza dei suoi mezzi da questo risultato". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Paganese, le voci dallo stadio | Mignani: "In parità numerica sarebbe stata una partita diversa"

BariToday è in caricamento