rotate-mobile
Calcio

Manfredonia-Polimnia non dura nemmeno un minuto: i rossoverdi restano in sei in campo. La posizione della società barese

Nel ritorno del match valevole per la Coppa Italia di Eccellenza gli ospiti hanno schierato sette calciatori (il minimo da regolamento), e dopo pochi secondi l'arbitro ha decretato la fine dell'incontro per un infortunio accorso ad un giocatore rossoverde

Manfredonia-Polimnia, gara di ritorno del quadrangolare del terzo turno della Coppa Italia di Eccellenza, è durata meno di un minuto. Giusto il tempo per far esplodere un autentico caso: la formazione rossoverde è scesa in campo nella sfida dello stadio comunale di San Ferdinando di Puglia schierando soltanto sette calciatori nella formazione iniziale. Dopo pochi secondi dal fischio del direttore di gara un calciatore del Polimnia ha accusato un infortunio e, senza la possibilità di sostituzione dello stesso, l'arbitro ha decretato la fine anticipata dell'incontro. La formazione barese infatti non aveva il numero minimo di giocatori per poter proseguire l'incontro. Seguirà dunque il 3-0 a tavolino per la formazione foggiana, che all'andata si era imposta per 3-1. 

Un episodio che ha fatto e che farà, inevitabilmente discutere. Successivamente il Polimnia ha emanato un comunicato ufficiale che ha spiegato la posizione della società riguardo l'accaduto, pubblicato sulla propria pagina Facebook e disponibile di seguito.

Comunicato Polimnia

(Foto Polimnia pagina Facebook)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia-Polimnia non dura nemmeno un minuto: i rossoverdi restano in sei in campo. La posizione della società barese

BariToday è in caricamento