rotate-mobile
Calcio

Verso Bari-Ternana, Marino: "I nuovi possono aiutarci. Mercato? La priorità è la punta"

L'allenatore della squadra biancorossa è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della ripresa del campionato prevista sabato 13 gennaio alle ore 14:00 al San Nicola contro gli umbri

Il campionato di Serie B per il Bari riprenderà sabato 13 gennaio alle 14:00 nella partita in casa contro la Ternana. L'incontro con gli umbri è stato introdotto in conferenza stampa da Pasquale Marino, allenatore dei biancorossi che ha anche risposto sul tema del calciomercato.

L'allenatore ha iniziato parlando dei propositi dei suoi per il 2024: "Abbiamo lo spirito giusto, c'è voglia di cambiare in meglio. Dobbiamo necessariamente fare un girone di ritorno migliore. I presupposti ci sono: tutti vogliamo migliorare, anche nei piccoli dettagli. Bisogna alzare il livello di attenzione, perché a volte abbiamo commesso degli errori che ci sono costati qualche punto importante".

Bari, ufficiale l'arrivo in prestito di Kallon dal Verona

Il Bari si presenta alla partita di domani con due volti nuovi, Lulic e Kallon: "Sono a disposizione, si sono allenati entrambi, sono convocati, vediamo se qualcuno dei due giocherà dall'inizio. Come li ho trovati? Lulic ha giocato poco, veniva da un infortunio lungo ma ha recuperato totalmente e si allena in maniera intensa, gli manca il ritmo partita. Kallon ha giocato poco ma si è sempre allenato, l'anno scorso ha fatto tante partite, lui è il più pronto tra i due. Kallon attacca bene la profondità, salta l'uomo, dà velocità in avanti e ci dà anche una buona copertura di fascia. È un calciatore che ha tanta energia, è veloce, l'ideale per quel ruolo. È un mancino a cui piace partire da destra. Lulic può fare i tre ruoli del centrocampo, è un ragazzo dinamico, strutturato dal punto di vista fisico, presente in ogni situazione. Ci daranno una grossa mano".

Lulic: "Cheddira e Frattali mi hanno parlato tanto di Bari. Non vedo l'ora di esordire"

A Marino è stato chiesto quanto influisca il suo parere sulle scelte di mercato: "Il direttore sportivo si confronta con gli allenatori per i giocatori da prendere e così fa con me. In base al sistema di gioco che si vuole adottare si cerca di condividere, a volte si riesce a raggiungere obiettivi, altre meno. Sappiamo che manca qualcosa, si stanno attivando i dirigenti per raggiungere obiettivi. Manca chi deve sostituire Frabotta, ma la priorità vista l'indisponibilità di Diaw è l'attaccante".

Calciomercato Bari: Frabotta passa al Cosenza

Sebbene vi siano molte voci relative a una loro possibile partenza in questa finestra di mercato, Marino ha parlato così di Acampora e Aramu: "Sono entrambi a disposizione, non vedo perché non dovrei convocarli se stanno bene. Di Cesare e Vicari diffidati? Non facciamo calcoli, giocheranno".

Contro le Fere sarà ancora emergenza in attacco vista l'indisponibilità di Diaw e la squalifica di Ménez. Con il solo Nasti a disposizione urge un altro centravanti: "Se ancora non è arrivato nessuno è perché la società vuole raggiungere il primo obiettivo. Se vogliamo prendere un calciatore tanto per prenderlo ce ne sono altri, ma il nostro obiettivo è trovarne uno adatto con l'esperienza giusta per questa categoria".

Sulla Ternana: "Hanno cambiato qualcosa ma non moltissimo. Al posto di Falletti (ceduto alla Cremonese ma che non avrebbe giocato comunque in quanto squalificato ndr) ci sarà Luperini a fare il trequartista. Il sistema di gioco dovrebbe essere sempre lo stesso. La Ternana nell'ultimo periodo ha fatto abbastanza bene e l'affronteremo con la giusta attenzione, sappiamo cosa ci aspetta. Dovremo essere bravi a leggere la partita, evitare di essere superficiali, perché a volte abbiamo fatto errori".

Le prossime partite, a partire da quella con la Ternana, avranno grande importanza per le ambizioni dei Galletti: "La partita con la Ternana è importante come l'ultima a Genova. Tutte sono importanti, se vogliamo cambiare passo da qui alla fine ogni partita dovremo dare il massimo per portare a casa più punti possibili. Inutile girarci attorno, per noi inizia un altro campionato dove in ogni gara dobbiamo dare tutto, racimolare più punti possibili a prescindere dall'avversario e dalla classifica. Abbiamo dimostrato di poter far bene anche con squadre che stanno più in alto. Nell'ultimo periodo abbiamo acquisito maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. Si iniziano a intravedere cose positive".

Marino ha risposto anche a proposito di Morachioli, calciatore un po' sparito dai radar e di cui è ipotizzabile la partenza in questa sessione di calciomercato: "Inizialmente è stato penalizzato dal sistema di gioco, poi quando abbiamo cambiato modulo a sinistra spesso abbiamo utilizzato Sibilli. Nell'ultimo periodo gli ho preferito Achik che ha attraversato un buon momento di forma. Se rimane sono contento anche perché è adatto per il nostro gioco. Purtroppo i ragazzi sono in 25 e devo fare delle scelte. Quando qualcuno non gioca subito si dice che deve andare via ma il mio è un gruppo di ragazzi per bene, che meritano rispetto a prescindere dalle scelte che farà la società o faranno i diretti interessati se magari cercano spazio. Noi non mandiamo via nessuno, sono ragazzi eccezionali. Si possono attraversare momenti di difficoltà, normale ci sia qualcuno penalizzato".

Le buone prestazioni di Benali e il recupero di Maiello che procede spedito, sembrano aver fatto cambiare i piani per quanto riguarda la ricerca di un regista: "Al momento, come ho già detto prima, la priorità è la punta. Siamo tanti a centrocampo e Benali ha fatto bene da play, così come Acampora quando è stato chiamato in causa in quel ruolo. In questo momento pensiamo d'essere a posto in quella zona di campo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Bari-Ternana, Marino: "I nuovi possono aiutarci. Mercato? La priorità è la punta"

BariToday è in caricamento